Home News Rugby Fairplay al Sei Nazioni femminile, la FIR accetta il cambio di campo...

Fairplay al Sei Nazioni femminile, la FIR accetta il cambio di campo per Italia Irlanda

La partita, valida per l'assegnazione del 3°-4° posto, si sarebbe dovuta giocare a Parma ma l'Irlanda non avrebbe potuto partecipare a causa delle restrizioni che ci sono in quel paese per chi ritorna dall'Italia.

0
Recupero Sei Nazioni Femminile 2020
24 October 2020; Giada Franco of Italy is tackled by Kathryn Dane and Hannah Tyrrell of Ireland during the Women's Six Nations Rugby Championship match between Ireland and Italy at Energia Park in Dublin. Photo by Brendan Moran/Sportsfile

Roma – La Federazione Italiana Rugby ha comunicato di aver accettato la richiesta dell’omologa irlandese di spostare la sede della partita Italia Irlanda valida come finale per il terzo quarto posto del Sei nazioni femminile 2021.

La FIR ha acconsentito a rinunciare al vantaggio del campo per garantire il regolare svolgimento dell’incontro. Infatti originariamente l’incontro era in calendario allo Stadio Lanfranchi di Parma.

Si disputerà, invece, sempre sabato 24 aprile all’Energia Park di Dublino (noto anche come Donnybrook Park). Il calcio d’inizio è fissato alle ore 12 locali, le 13 in Italia, come originariamente previsto, con diretta su Eurosport 2.

L’inversione di campo è stata accettata dalle parti poiché la Nazionale irlandese non sarebbe stata in grado di far fronte al periodo di isolamento, della durata di due settimane, al proprio ritorno dall’Italia.

Il CEO di Six Nations Rugby Ben Morel ha dichiarato: “Vogliamo sinceramente ringraziare la FIR e la Nazionale Italiana femminile per aver accolto questo importante cambio di programma, affrontando la trasferta in Irlanda anziché giocare in casa. Sia l’Italia che l’Irlanda hanno giocato un ottimo rugby in questo Torneo. Attendiamo con trepidazione una grande partita e un emozionante inizio della giornata conclusiva del Sei Nazioni Femminile”

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Nessun commento

Commenta

Exit mobile version