Mondiali Ritmica a Pesaro: Farfalle oro ai 5 cerchi, 3 palle e 2 funi alla Russia

Termina con una medaglia d'oro nella finale di specialità ai 5 cerchi l'avventura mondiale delle farfalle azzurre. La Russia vince nelle 3 palle e 2 funi.

Mondiali Ritmica a Pesaro: Farfalle oro ai 5 cerchi, 3 palle e 2 funi alla Russia

Termina con una medaglia d’oro nella finale di specialità ai 5 cerchi l’avventura mondiale delle farfalle azzurre, che riscatta in parte la medaglia di legno ottenuta nel concorso generale di sabato.
La routine ha ottenuto il punteggio 18.900, un miglioramento rispetto alla valutazione ottenuta nell’all around, che mitiga in parte la comprensibile delusione di non aver potuto festeggiare più spesso davanti al pubblico di casa.
Dietro alle italiane si posiziona la squadra russa con 18.700 punti, mentre il bronzo è per il Giappone, a quota 18.600, che si candida come squadra da monitorare nelle prossime uscite internazionali.
Nella finale di specialità degli attrezzi misti si alternano le squadre che hanno guadagnato il podio nell’all around: primo posto per Russia (pt. 18.900), seguita dall’agguerritissimo Giappone (pt. 18.650) e da una bella Bulgaria (pt. 18.600). Maurelli e compagne arrivano ai piedi del podio con il punteggio di 18.550, e nonostante il disappunto espresso chiaramente da Emanuela Maccarani per il sempre presente clima di sospetto nei confronti dell’operato della giura, il capitano delle azzurre si dichiara soddisfatta della prestazione della squadra, che ha dato il massimo impegno e non manca di ringraziare le proprie compagne per la grinta e l’entusiasmo. Un esito tutto sommato positivo per il primo mondiale organizzato in Italia, che segna una tappa storica di questo sport.

“Lo schiaffo che abbiamo ricevuto ieri qui a Pesaro rimane ma oggi ci siamo rialzate più forti di prima – ha detto Emanuela Maccarani nell’intervista in mixed zone – A mio parere la medaglia persa di oggi fa più male di quella del concorso generale. La nota del valore artistico, su cui si basa la maggior parte del mio programma, non è stata data, questo ha comportato una penalità di 0.6, invece di 0.4. Poteva essere un argento sicuro – ha continuato l’allenatrice italiana più medagliata di sempre -. Le ragazze comunque sono state eccezionali. Erano davanti ad un’arena piena di pubblico e non hanno perso gli attrezzi. È una squadra molto giovane e, si sa, l’esperienza si fa in gara. Al primo anno di competizioni internazionali non possiamo che essere tutti orgogliosi per la loro passione e determinazione. Io lo sono sicuramente!”.

“Il riscatto di oggi ci stava – ha detto il capitano delle Farfalle azzurre Alessia Maurelli circondata dalle sue compagne – Abbiamo fatto una bella gara. Desideravamo questa medaglia con tutte noi stesse ed è arrivata. Siamo entrate in pedana con la grinta di un guerriero e lo abbiamo dimostrato. Penso che non ci sia soddisfazione più bella che far cantare l’Inno di Mameli in Italia, per di più davanti a oltre 6.000 persone. Dedichiamo quest’oro a tutte le persone che ci sono state vicine in questo periodo e ci hanno supportato. Adesso un po’ di riposo e poi si ricomincia – ha continuato l’Aviere dell’Aeronautica Militare – Ci attende un lungo cammino verso i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e vogliamo arrivarci preparate e cariche. Essere seguite dall’allenatrice migliore al mondo ha un valore inestimabile. Le sue magnifiche composizioni ci hanno permesso di portare una medaglia d’oro mondiale a casa. Continuiamo così, l’Italia c’è!”

Sara Sangalli

5 cerchi
misto

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.