Fasi Nazionali U18 Elite: Valsugana, Prato e URC a punteggio pieno

Si cominciano a delineare i valori dopo la seconda giornata delle Fasi Nazionali del Campionato Elite Under 18 di Rugby. A zero punti Viadana e Granducato.

Fasi Nazionali U18 Elite: Valsugana, Prato e URC a punteggio pieno

La seconda giornata delle Fasi Nazionali U18 Elite di rugby ha emesso i primi verdetti.

Nel Girone 1 Valsugana Rugby Padova è l’unica formazione che viaggia a punteggio pieno. I padovani hanno superato largamente il Rugby Viadana (che giocava in casa) con il punteggio di 48-7, conquistando i 5 punti di bonus e la leadership solitaria del girone. Nell’altra partita Rugby Rovigo Delta ha vinto di misura (22-20) contro Rugby Milano, che con il punto di bonus difensivo riesce a conservare il secondo posto della classifica generale. Al Battaglin di Rovigo, partita sofferta dai padroni di casa che hanno avuto un calo di intensità nella ripresa per i molti giocatori non al meglio delle condizioni. Nonostante questo, però, Rovigo ha vinto con bonus e resta in corsa. Milano ha confermato di essere in possesso di un bel gioco soprattutto con trequarti efficaci. Per i lombardi la prossima partita, in casa contro Valsugana, diventa fondamentale. Un loro eventuale successo rimescolerebbe le carte, rimettendo in gioco anche Rovigo, attualmente terzo a 5 punti.

Al momento, però, Valsugana appare lanciata verso la finale nazionale: non ha ancora perso una partita nella stagione 2017-2018 e può contare su una condizione di forma invidiabile (8 mete nell’ultima partita). Viadana appare ormai fuori dai giochi.

Nel Girone 2 vincono in trasferta rispettivamente Unione Rugby Capitolina e Cavalieri Prato. I vice campioni d’Italia 2017 si sbarazzano abbastanza agevolmente del Granducato Rugby con il punteggio di 29-10. La meta finale, che vale anche il bonus offensivo, arriva al termine di un incontro caratterizzato dal dominio dei romani nei punti d’incontro e nei calci di spostamento. L’uscita di scena del pilone destro titolare a metà del primo tempo ha costretto la squadra ospite ad una eccessiva sofferenza nelle mischie ordinate. I trequarti toscani, da parte loro, non sono mai stati incisivi, come spesso è accaduto in questi anni nelle partite decisive (resta il mistero per quale motivo questa formazione fornisca tanti atleti alle Nazionali, quando poi in campionato mostrano evidenti limiti). Il Granducato è l’unica del girone a zero punti e appare destinata ad essere la formazione cuscinetto.

Successo importante (con bonus) quello di Prato sul campo della Roma Legio Invicta XV per 24-19 in una partita incerta fino alla fine. I toscani domenica prossima ospiteranno l’URC e sarà l’occasione per capire quale delle due squadre ha maggiori chance di volare in finale. Il doppio confronto (in otto giorni andata e ritorno) dovrebbe essere determinante. Conterà, regolamento alla mano, il saldo punti degli scontri diretti.

Legio, terza ad un punto, dopo un bel Trofeo dei Tre Mari, appare in questa fase in difficoltà. Con la seconda (e inattesa) sconfitta consecutiva vede ridotte al lumicino le possibilità di vincere il girone.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.