Fazz’a Italian Green Cup, Gelisio d’oro

Fazz’a Italian Green Cup, Gelisio d’oro
Debora Gelisio Fazz’a Italian Green Cup

Deborah Gelision in azione

Deborah Gelisio vince l’oro della gara di Fossa Olimpica Femminile della Fazz’a Italian Green Cup. La tiratrice del Gruppo Sportivo Forestale, Campionessa Europea quest’anno a Sarlosputza (HUN) si conferma in un ottimo stato di forma e chiarisce le sue intenzioni per il vicinissimo Mondiale di Granada (ESP), in programma dal 6 al 20 settembre. “Sono contenta – ci dice al termine della gara – l’avvicinamento all’appuntamento più importante di quest’anno sta procedendo nel migliore dei modi. Ho intenzione di fare bene e penso di avere le carte in regola per poterlo fare”.
Per arrivare all’oro, la bellunese ha affrontato l’indiana Singh Shreyasi, per la prima volta in una finale di alto livello. Uno scontro diretto che l’azzurra non ha avuto problemi a controllare, vincendo con lo score finale di 11 a 10. Terza sul podio la neo zelandese Natalie Ellen Rooney, risultata la migliore del medal match per il bronzo contro la vice Campionessa Olimpica di Londra 2012 Zuzana Stefecekova, giù dal podio con un poco gratificante 10 a 9.
Tutto azzurro il podio a squadre. Sulla vetta di nuovo la Gelisio, accompagnata da Silvana Maria Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI), sesta in semifinale, e dalla Campionessa Olimpica Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore, autrici di un complessivo 207/225. Sul secondo gradino il team formato da Alessia Iezzi (Forestale) di Manoppello (PE), Lisa Nicole Marzo di olbia e da Valeria Raffaelli (Fiamme Oro) di Morgano (TV), argento con 201 davanti a Federica Caporuscio (Forestale) di Roma, Martina Bartolomei (Carabinieri) di Laterina (AR) e Alessia Montanino (Fiamme Oro) di Palma Campania (NA), bronzo con 197.
E’ stato un ottimo test in previsione della rassegna iridata che metterà in palio le prime carte olimpiche per Rio 2016 – commenta il Direttore Tecnico Albano Pera – Le ragazze hanno sparato bene. C’è ancora qualche angolo da smussare, ma c’è tutto il tempo necessario per arrivare in Spagna al massimo della forma”.
Oggi in gara sulle pedane del Tav Umbriaverde anche il comparto maschile. A guidare la classifica riservata ai tiratori di livello internazionale è stato il poliziotto tarantino Mauro De Filippis, l’unico ad aver centrato l’en-plein (50/50), seguito dai carabinieri Daniele Resca di Pieve di Cento (BO) e Massimo Fabbrizi di Monteprandone (AP), argento a Londra 2012, entrambi a quota 49. Anche tra gli Junior il domino è stato azzurro. Primo, unico con 49/50, Andrea Boeri di Casarza Ligure (GE), seguito a stretto giro da Lorenzo Buratta (Carabinieri) di Penna in Teverina (TR) e da Diego Valeri (Fiamme Oro) di Artena (RM), secondi con 48.
Infine, per la classifica dei tiratori Open, cioè quelli che non hanno ancora mai partecipato a competizioni internazionali del circuito ISSF (International Shooting Sport Federation), il migliore in pedana è stato Andrea Miotto di Ciliverghe (BS), unico con 49/50.
Domani la gara maschile proseguirà con gli ultimi 75 piattelli di qualificazione. Al termine verrà stilata la classifica provvisoria che deciderà i migliori sei, unici protagonisti della semifinale, in programma per le ore 17.00, che darà accesso ai medal matches.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.