FIBA World Cup 2019 – Italia nel girone con Serbia, Filippine e Angola

L’esordio degli Azzurri il 31 agosto contro la squadra asiatica. Sacchetti: “Non ci lamentiamo, ora dobbiamo vincere e passare il turno”.

FIBA World Cup 2019 – Italia nel girone con Serbia, Filippine e Angola

Il sorteggio che si è tenuto questa mattina a Shenzhen (Cina) ha stabilito quali saranno le avversarie dell’Italia alla prossima FIBA World Cup 2019 (31 agosto-15 settembre). Gli Azzurri giocheranno a Foshan nel girone D con Serbia, Filippine e Angola, in caso di qualificazione alla seconda fase (passano il turno le prime due) l’incrocio sarà col girone C di Spagna, Iran, Porto Rico e Tunisia. Si giocherà a Wuhan. L’esordio per la squadra di Meo Sacchetti avverrà il 31 agosto con le Filippine, il 2 settembre sfidiamo l’Angola e il 4 la Serbia.

Il commento del CT sul sorteggio: “Non possiamo lamentarci. Ci sono gironi difficili e altri meno. La Serbia era la squadra più titolata del lotto ma abbiamo evitato il Canada. Ora dobbiamo vincere e passare il turno. Poi si vedrà”.

Quella che si disputerà in Cina dal 31 agosto al 15 settembre sarà la 18esima edizione del Campionato del Mondo FIBA. Il torneo, per la prima volta a 32 squadre, non si giocherà nello stesso anno del Mondiale di calcio come invece accaduto dal 1967 in poi.

La competizione, ospitata in 8 città differenti (Pechino, Nanchino, Shanghai, Wuhan, Dongguan, Foshan, Guangzhou e Shenzhen), verrà giocata in tre fasi. Nella prima (31 agosto/5 settembre), le squadre verranno divise in 8 gironi da 4 formazioni ciascuno (gruppi A-H) con formula all’italiana. Le prime due classificate di ogni gruppo avanzeranno alla seconda fase (6/9 settembre), nella quale verranno composti 4 gruppi da 4 squadre ciascuno (gruppi I-L). Anche in questo caso, formula all’italiana. Tutte le squadre porteranno alla seconda fase i punti ottenuti nella prima.

Le prime due squadre dei raggruppamenti accederanno alla fase a eliminazione diretta (Quarti 10/11 settembre, Semifinali 13 settembre, Finali 15 settembre). Le squadre non qualificate giocheranno per i posti dal 5° all’8° con gare a eliminazione diretta (dal 13 al 15 settembre).

Ai fini della qualificazione olimpica, l’unica ad essere già certa della presenza è il Giappone, Paese ospitante. Dalla FIBA World Cup 2019 accederanno direttamente, classifica finale alla mano, le prime due della zona Europa, le prime due della zona Americhe, la prima della zona Oceania, la prima della zona Africa e la prima della zona Asia.

Le altre 16 squadre meglio classificate del Mondiale, dopo quelle ammesse di diritto ai Giochi, disputeranno 4 tornei Pre Olimpici nell’estate del 2020. Alle 16 formazioni provenienti dal Mondiale, si uniranno 2 squadre (wild card) per ogni zona FIBA (Europa, Americhe, Africa, Asia/Oceania) per comporre 4 gironi da 6 squadre ciascuno (formula all’italiana). A Tokyo andranno solo le prime 4 classificate di ogni raggruppamento.

Il calendario degli Azzurri

31 agosto
Italia-Filippine
Angola-Serbia

2 settembre
Italia-Angola
Serbia-Filippine

4 settembre
Italia-Serbia
Angola-Filippine

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.