Finale di Coppa del Mondo Tiro a segno al via a Gabala

Finale di Coppa del Mondo Tiro a segno al via a Gabala
Coppa del Mondo Trap a Monaco, Massimo Fabbrizi

Massimo Fabbrizi in azione nella Coppa del Mondo Trap a Monaco

La stagione agonistica internazionale si prepara per l’ultimo atto ufficiale del 2014, ovvero la Finale di Coppa del Mondo di Tiro a segno, che si svolgerà a Gabala (AZE) dal 23 al 27 ottobre.
Il meccanismo di qualificazione all’evento prevede il conseguimento di due tipi ti punteggio, attribuiti ai tiratori in occasione delle quattro prove di Coppa del Mondo e dei Mondiali.
Il primo tipo di punteggio è assegnato in base alla posizione ottenuta nella classifica individuale, dai 15 punti del vincitore fino a 1 punto dell’ottavo, mentre il secondo tipo di punteggio è assegnato in base allo score realizzato, dai 15 punti attribuiti a chi realizza o eguaglia il record del mondo via via a scalare per ogni punto di scostamento dallo stesso. In totale, i partecipanti ad ogni gara saranno 12, i primi tre classificati alla gara Mondiale, il Vincitore della Coppa del Mondo dell’anno precedente e otto qualificati tramite i criteri appena spiegati.
Nove i tiratori italiani che si sono meritati l’accesso nelle cinque gare previste dal programma.
Per la Fossa Olimpica Maschile saranno tre. Il primo è Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli. Il quattro volte Campione del Mondo e tre volte medagliato olimpico ha ottenuto il diritto di partecipazione grazie al terzo posto del Mondiale di Granada, grazie al quale ha conquistato anche la Carta Olimpica per i Giochi di Rio 2016. Insieme a lui partiranno per Gabala anche Massimo Fabbrizi (Carabinieri) d Monteprandone (AP), argento ai Giochi Olimpici di Londra 2012, qualificato in occasione della Prova di Coppa di Monaco (GER), e Daniele Resca (Carabinieri) di Pieve di Cento (BO), qualificatosi con i risultati della Coppa del Mondo di Pechino (CHN).
Nel Double Trap gli azzurri in gara saranno due, Antonino Barillà (Marina Militare) di Villa San Giuseppe (RC), argento al Mondiale di Granada e prima Carta Olimpia di specialità per Rio 2016, e Daniele di Spigno (Fiamme Oro) di Terracina, rientrato tra gli otto qualificati grazie alla vittoria nella Coppa del Mondo di Almaty (KAZ).
Per lo Skeet ci saranno Luigi Agostino Lodde (Esercito) di Ozieri (SS), Campione Europeo in carica, primo tra gli otto qualificati grazie al massimo del punteggio possibile ottenuto nella prova di Coppa del Mondo di Tucson (USA) con 15 punti per il primo posto e 15 per ave eguagliato il Record del Mondo, e Riccardo Filippelli (Esercito) di Pistoia, secondo qualificato grazie al risultato centrato in occasione della Coppa del Mondo di Almaty (KAZ).
Anche nello Skeet Femminile le nostre portacolori saranno due, Simona Scocchetti (Esercito) di Tarquinia (VT), qualificatasi alla Coppa del Mondo di Pechino, e Chiara Cainero (Forestale) di Cavalicco di Tavagnacco (UD), Campionessa Olimpica di Pechino 2008, rientrata tra le otto qualificate grazie al punteggio conseguito alla Coppa del Mondo di Almaty (KAZ).
Purtroppo, l’unica gara in cui saremo assenti sarà quella della Fossa Olimpica Femminile, per la quale nessuna italiana ha guadagnato il diritto di accesso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.