Firmati i Protocolli d’Intesa tra la Guardia di Finanza, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ed il Comitato Italiano Paralimpico

Alle ore 11 di oggi, presso il Comando Generale della Guardia di Finanza, sono stati firmati i protocolli d’intesa con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano ed il Comitato Italiano Paralimpico finalizzati a consolidare la collaborazione esistente ed a sviluppare il patrimonio sportivo nazionale.
I protocolli  sono stati sottoscritti dal Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, dott. Giovanni Petrucci, dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, dott. Luca Pancalli e dal Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata Nino Di Paolo.
Il dott. Giovanni Petrucci ha sottolineato “la grande sensibilità che ogni giorno la Guardia di Finanza mette a disposizione dello sport con grandi risultati, garantendo un importante contributo al nostro sport ” e che i Gruppi Sportivi Fiamme Gialle sono “la società che ha vinto più medaglie alle ultime Olimpiadi, che ha più atleti e più investe nello sport”, anche con riferimento alla candidatura di Antonio Rossi nel C.I.O.
Il dott. Luca Pancalli ha ricordato di “inseguire da anni il sogno, da uomo di sport e da cittadino, di poter inorgoglire vedendo atleti paralimpici vestire la tuta delle Fiamme Gialle” ed ha specificato che “il grande sport italiano continua a dare lezioni di cultura e civiltà a questo paese ed oggi si scrive una pagina importante dello sport italiano”.
“Mi auguro che questi straordinari atleti siano i primi di tanti altri – ha aggiunto il Presidente del CIP – e mi auguro, altresì, che con questo importante traguardo, questi ragazzi possano trovare una spinta in più per le loro carriere sportive”.
Il Generale Nino Di Paolo ha sottolineato che “la determinazione con cui i Comitati hanno voluto stringere e confermare rapporti di collaborazione con la Guardia di Finanza, costituisce la migliore manifestazione dell’apprezzamento che atleti e tecnici delle Fiamme Gialle hanno saputo conquistare sul campo, grazie ad una tradizione sportiva che ha dato lustro al nostro Paese. Una considerazione frutto di impegno, passione e sano spirito agonistico, valori che si sono tradotti in risultati di pregio e di cui tutti gli Italiani vanno fieri”.
All’evento hanno partecipato, oltre al Segretario Generale del CIP, Marco Giunio De Sanctis, anche gli atleti che entreranno a far parte della neo istituita Sezione Paralimpica nell’ambito dei Gruppi Sportivi delle Fiamme Gialle: Francesca Porcellato (sci nordico), Martina Caironi (atletica leggera) e Fabrizio Sottile (nuoto), ai quali sono state rivolte parole di incoraggiamento da due Presidenti e dal Comandante Generale.
“Questa è una giornata storica per l’intero movimento paralimpico – ha dichiarato Francesca Porcellato – mi sento onorata di essere protagonista di un’altra tappa fondamentale nel riconoscimento degli sport paralimpici”.
“Ancora non ci credo – ha affermato Martina Caironi – da oggi la mia speranza è quella di poter ottenere non solo risultati personali ma anche in un obiettivo più ampio, quello di portare successi all’intero gruppo delle Fiamme Gialle”.
“Non avrei mai creduto di raggiungere un traguardo tanto importante – ha sottolineato Fabrizio Sottile – e sono orgoglioso di esser stato chiamato a far parte di questo progetto”. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.