Fossa Universale – Mondiale d’argento per gli azzurri di Polsinelli

Il mondiale di Fossa Universale che si è appena concluso a Ychoux (FRA) ha regalato all’Italia sette medaglie d’argento e due di bronzo.

Fossa Universale – Mondiale d’argento per gli azzurri di Polsinelli

YCHOUX (FRA) – Il mondiale di Fossa Universale che si è appena concluso a Ychoux (FRA) ha regalato all’Italia sette medaglie d’argento e due di bronzo. La squadra del Commissario Tecnico Sandro Polsinelli ha centrato il podio in tutte le classifiche con l’unica eccezione per quella individuale maschile in cui lo ha sfiorato con il ravennate Nicoloò Fabri, quinto con il punteggio di 196/200. Di bronzo, invece, la squadra composta da Fabbri, da Antonio Ansalone di Marcianise (CE) e da Alessandro Camisotti di Porto Viro (RO) con il totale di 581/600.

Da piazza d’onore, invece, la prestazione di Bianca Revello di Calcinato (BS) tra le Ladies. Con il punteggio di 186/200 +23/25 la bresciana si è messa al collo l’argento alle spalle dellinarrivabile grancese Caroline Arnaudeix, d’oro con 194/200, e davanti alla sua connazionale Stephanie Neaum terza con 189/200 +22/25. Molto vincine al podio anche Roberta Pelosi di Roma, Capo Delegazione e Consigliere Federale Fitav, sesta con 186/200 ed Ester Iannotti di Vallo Della Lucania (SA) e Rachele Amighetti di Costa Volpino (BG), entrambe settime con 184/200. Revello, Iannotti ed Amighetti si sono meritate anche l’argento a squadre con il totale di 557/600, sul podio insieme alle francesi, prime con 562, ed alle australiane, terze con 551.

Un doppio argento è arrivato anche dal comparto degli Junior. A meritarsi quello individuale è stato Andrea Trabucco (Fiamme Oro) di Schio (VI) che con il totale di 193/200 si è arreso solo al sudafricano Wilem Steyn, d’oro con 194/200. Con loro sul podio anche il francese Karl Jovinelle, terzo con il totale di 192/200. Trabucco è poi tornato sul podio insieme a William Petrini di Fino Mornasco (CO) ed a Luca Rizzetto di Desio (MB);per riscuotere anche l’argento a squadre con il totale di 563/200.

Gli ultimi tre argenti sono entrati nel forziere azzurro grazie ai Veterani, con Lionello Masiero di Dolo (VE) secondo individuale con 194/200 +25/25 e, insieme a  Gildo Grondona di Genova (GE) e Palmiro Menoni di Lonato del Garda (BS), secondo a squadre con 565/600, ed ai Senior Graziano Brolini di Ardesio (BG),  Corrado Pontecorvi di Terni (TR) e Franco Sozzani di Trovo (PV) saliti sulla piazza d’onore con 570/600.

Infine, all’Italia è andato anche il bronzo individuale del comparto Master grazie alla buona prestazione di Giorgio Ravera di Pietra Liguro, sul terzo gradino del podio con il punteggio di 181/200 +24/25.

Siamo arrivati ad un passo dalla conquista di tutti i titoli in palio, segno della qualità fatta dai miei tiratori e della mie tiratrici – ha commentato il tecnico italiano – Non posso che dirmi soddisfatto, sia dei risultati di questa gara sia, più in generale, di tutta la stagione. Tutti hanno dato il meglio per concretizzare il risultato finale che consegna al nostro Paese il posto d’onore nel ranking iridato di quest’anno, testimoniato anche dai verdetti della finale della Coppa del Mondo vinta da Trabucco (Junior), Masiero (Veterani), Ravera (Master) ed in cui sono saliti sul podio Revello (terza tra le Ladies), Nanni (terzo tra i Master), Rizzetto (terzo tra gli Junior), Ansalone (terzp tra i Man), Fabbri (secondo tra i Man), Giuliano Fabbri  (secondo tra i Master) e Borrione (terzo tra i Veterani). Anche a loro, così come alla Federazione ed al Presidente Rossi, va il mio ringraziamento per un’altra stagione vissuta ad altissimi livelli”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.