Gianni Postiglione tecnico dell’anno: 
ecco tutti i vincitori dei FISA Awards


A poche ore dalla cerimonia di premiazione, in programma stasera a Varese, a Ville Ponti (ore 19), la Federazione Internazionale annuncia i nomi dei protagonisti della stagione internazionale 2011. Tra loro, c’è il napoletano Gianni Postiglione che attualmente ricopre l’incarico di Direttore Tecnico della Grecia: allenatore azzurro per 20 anni, sei Olimpiadi e 29 Mondiali alle spalle, è anche membro della FISA Competitive Commission. “Per me è un grande onore ricevere questo riconoscimento per la seconda volta (la prima nel 2006 n.d.r.), sono contento per i risultati ottenuti dai miei uomini e dalle mie donne in questi ultimi anni perché testimoniano la qualità del lavoro svolto. In Grecia non lavoro solo con gli atleti, ma anche con tecnici appassionati: il mio gruppo è davvero eccezionale”. Postiglione è stato preferito dal board FISA a Dick Tonks  (otto medaglie, quattro titoli mondiale a Bled), CT della Nuova Zelanda, e Tomas Kacovsky, allenatore della singolista campionessa iridata Mirka Knapkova.
Per il team greco, nel 2011, un titolo mondiale  (doppio pesi leggeri femminile) e un argento (quattro senza maschile) a Bled, la vittoria del medagliere agli Europei ed anche risultati importanti a livello Juniores e Under 23. Festa doppia per gli ellenici: le campionesse mondiali Christina Giazitzidou (22 anni) e Alexandra Tsiavou (26) vincono il premio quale equipaggio femminile dell’anno. Campionesse europee dal 2009, le ragazze di Postiglione vincono il titolo mondiale nella stagione preolimpica.
I neozelandesi Hamish Bond, 25 anni, ed Eric Murray, 29, celebrano così la loro terza vittoria iridata consecutiva nel due senza. Sono loro l’equipaggio maschile del 2011, niente da fare per l’otto della Germania e per il singolista danese Stephansen. Alla quarantaduenne Alla Lysenko il riconoscimento di Adaptive dell’anno, all’argentino Ricardo Ibarra il premio per il miglior servizio reso al canottaggio internazionale. 

Dopo gli odierni interventi di Postiglione, l’azzurra Gabriella Bascelli (storia della Federazione Italiana Canottaggio), la fisiologa Clara Mauri (fisiologa), Carlo Varalda (esperto nei lavori con i sovraccarichi, Ken Van Someren (direttore Istituto Scienze e Sport Gran Bretagna), si riprende domani alle 9 con il programma della FISA Coaches Conference che prevede le relazioni di Klaus Mattes (Università di Amburgo), Valery Kleshnev, John Walker (Los Angeles), Milan Bacanovic (Austria), Darren Croker (Australia), Nina Shaffert (Università di Amburgo) e Ferdinando Cannizzo (Ferrari). (com stampa)
Ecco il programma della FISA Coach Conference

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.