Ginnastica, a Baku 2015 entrano in scena le Farfalle

Per quanto riguarda l'Italia saranno al via soltanto le ragazze di Emanuela Maccarani perché le individualiste non si sono qualificate per l'evento. Favorite d'obbligo le russe, sia nel torneo a squadre che in quello individuale.

Ginnastica, a Baku 2015 entrano in scena le Farfalle

Comincia mercoledì 17 l’avventura olimpica delle farfalle leonesse di Emanuela Maccarani, che partecipano ai primi Giochi Europei Baku 2015, Azerbaijan, uniche rappresentanti della ginnastica ritmica italiana.
Le individualiste azzure infatti non saranno presenti alla competizione, poichè purtroppo l’Italia ha mancato l’opportunità di qualificarsi per l’evento ai Campionati Europei di Vienna nel 2013. La Russia, oltre ad essersi qualificata con la squadra, presenta anche le sue punte di diamante, Yana Kudryavtseva e Margarita Mamun, che insieme possono vantare un bottino di 19 medaglie d’oro ottenute nei Campionati Europei e Mondiali dal 2013 ad oggi. Sulla loro strada ci sono però alcuni ostacoli, tra cui la campionessa mondiale al cerchio nel 2013 e medaglia di bronzo ai
Mondiali del 2013 Ganna Rizatdinova, e la plurimedagliata agli Europei 2015 Melitina Staniouta.
Altro nome di rilievo, che potrebbero intralciare il percorso delle stelle dell’est, è quello dell’israeliana Neta Rivkin, che data la lunga esperienza internazionale potrebbe approfittare di qualche momento di debolezza russo, mentre vedremo l’ucraina Viktoriia Mazur nella nuova veste della squadra, dopo la carriera da individualista costellata di alti e bassi.
Oltre ai numerosi nomi illustri, la prima edizione dei Giochi Olimpici Europei può sfoggiare dei numeri di tutto rispetto:
partecipano infatti più di 6000 atleti, in 20 sport e 31 discipline, di cui 25 olimpiche e 6 non olimpiche. Durante i 17 giorni di gara, saranno ben 12 gli sport i cui risultati saranno qualificanti per le Olimpiadi di Rio 2016.
Sara Sangalli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.