Ginnastica Artistica, Ludovico Edalli strappa il pass olimpico

Con la qualificazione del bustese salgono a 11 gli atleti che faranno parte della delegazione azzurra di Ginnastica ai Giochi Olimpici di Rio. 

Ginnastica Artistica, Ludovico Edalli strappa il pass olimpico

Ludovico Edalli ha conquistato la qualificazione olimpica per l’Italia nel Test Event di Ginnastica Artistica a Rio de Janeiro. Alla Rio Olympic Arena l’azzurro ha messo insieme un totale di 84.648 (14.300 CL; 13.966 CM; 13.500 AN; 13.816 VO; 14.733 PA; 14.333 SB) nel corso della qualificazione All-around che consegnava contestualmente gli ultimi biglietti per la rassegna a cinque cerchi, in programma quest’estate in Brasile. Con il 27° piazzamento in classifica, il ginnasta dell’Aeronautica Militare porta a quota 11 atleti (5 carte olimpiche nell’Artistica femminile e un pass individuale nella maschile, più le 5 della squadra di Ritmica) il numero dei qualificati per la missione di Ginnastica. Campione assoluto nel 2015 e nel 2013, cresciuto da Rino Scala e allenato da Paolo Siviero a Seveso, il 22enne bustese fece il suo esordio olimpico nella rassegna giovanile di Singapore nel 2010 vincendo un bronzo alle parallele pari degli YOG.

Dopo la convocazione del nuovo Direttore Tecnico Nazionale Maurizio Allievi, Edalli ha ottenuto, individualmente, l’accesso ai XXXI Giochi Estivi, obiettivo che gli era sfuggito con il resto della squadra ai Mondiali di Glasgow, lo scorso ottobre. Più indietro Matteo Morandi, che dalla 57° posizione totalizza il personale di 80.899 (13.633 CL; 12.300 CM; 15.033 AN; 13.500 VO; 13.100 PA; 13.333 SB). Medaglia di bronzo agli anelli all’Olimpiade di Londra 2012, il Sergente A.M. di Vimercate manca quella che sarebbe stata per lui la quarta partecipazione olimpica, dopo Atene 2004, Pechino 2008 e l’edizione oltremanica del quadriennio scorso. “Dopo la sofferta prestazione di Glasgow (Mondiali qualificanti del 2015, ndr), il settore Maschile si sta riprendendo bene e le direttive tecniche, impartire dal nuovo DTN Allievi, cominciano a dare risultati positivi – Commenta il Presidente Federale, prof. Riccardo Agabio – Sono contento per Edalli ma mi dispiace per Morandi. Sicuramente in una prestazione di gruppo Matteo avrebbe fatto valere le sue eccellenze agli anelli. Complimenti a tutta la delegazione, in particolare al tencico Paolo Siviero che ha seguito direttamente le performance dei nostri due atleti. Il Dopo Rio per la sezione Maschile è già iniziato, e con esso tutto il processo di rinnovamento necessario e che dopo tanti anni di successi degli azzurri sembra ormai indispensabile”.

Nella sfida a squadre Germania, Ucraina, Olanda e Francia strappano gli ultimi pass per l’appuntamento carioca, aggiungendosi al listone delle 8 già qualificate attraverso il mondiale in Scozia. Clamorosa l’esclusione della Romania, che chiude in quinta posizione, davanti a Spagna, Belgio e Canada. 

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.