Giochi del Mediterraneo, ecco i primi azzurri per Tarragona

Definite le squadre di Canoa Velocità, Tiro a segno, Trap e Ciclismo per i Giochi che si terranno in Spagna a fine mese.

Giochi del Mediterraneo, ecco i primi azzurri per Tarragona

CANOA VELOCITA’ – Comincia l’avventura della canoa italiana nella XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo, in programma dal 22 giugno al 1° luglio a Tarragona, in Spagna. Per la canoa velocità, il DT Guglielmo Guerrini ha convocato 4 kayak maschili e 2 femminili: Nicola Ripamonti, Giulio Dressino (G.S. Fiamme Gialle), Alessandro Gnecchi (G.S. Carabinieri), Manfredi Rizza, Francesca Genzo (Can. Ticino Pavia) e Irene Burgo (G.S. Fiamme Oro). Ad accompagnarli, per la parte istituzionale, ci sarà il consigliere federale Gennaro Cirillo.

Le competizioni di canoa, dedicate solo al kayak velocità, avranno luogo nel Canal Olímpic di Catalunya tra il 23 ed il 24 giugno e assegneranno, complessivamente, cinque titoli. Nel femminile l’Italia gareggerà nel K1 200m femminile con Francesca Genzo e nel K1 500m con Irene Burgo; nel maschile con il K1 200m torna protagonista Manfredi Rizza, nel K1 500m pronto ai blocchi di partenza ci sarà Alessandro Gnecchi, infine, nel K2 500m si riconferma l’equipaggio di Rio 2016, formato da Giulio Dressino e Nicola Ripamonti. Il programma prevede le batterie di qualificazione sabato 23 dalle 09:00 alle 13:00 e le rispettive fasi finali il giorno 24 dalle 10:00 alle 12:00.

Nella scorsa edizione dei Giochi del Mediterraneo, svolti a Mersin nel 2013, l’Italia fece la parte del leone conquistando ben sei medaglie, tra cui l’argento di Manfredi Rizza nel K1 200m e l’oro di Ripamonti nel K2 1000m.

I XVIII Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018 saranno in diretta streaming sull’Olympic Channel con oltre 205 ore di copertura online live. La diretta streaming inizierà il 23 giugno e sarà disponibile in tutto il mondo al di fuori della Spagna su www.olympicchannel.com e le sue app mobili per Android e iOS.

TIRO A SEGNO – La squadra azzurra è in partenza per Tarragona dove si svolgeranno gli XVIII Giochi del Mediterraneo. E’ un team di “esordienti” quello che parteciperà a questo evento visto che nessun componente ha mai preso parte a questa importante manifestazione nelle edizioni passate. Il team di carabina sarà formato da Lorenzo Bacci (Fiamme Oro) – campione europeo juniores 2013 nell’aria compressa –  Simon Weithaler (Esercito) – tra i protagonisti di ben 15 Campionati Europei e due Mondiali –  mentre la compagine femminile si avvarrà delle prestazioni di Barbara Gambaro (Fiamme Oro) – che ha al suo attivo una partecipazione ai Campionati Mondiali  – e Martina Ziviani (Cerea) – argento mondiale juniores nell’aria compressa conquistato a Granada nel 2014.

La rappresentativa di pistola vedrà la partecipazione di Dario Di Martino (Carabinieri) – che può vantare ben 3 ori europei e 3 argenti mondiali nella categoria juniores – Alessio Torracchi (Fiamme Gialle) – già campione italiano nella pistola libera conquistato nel 2015 e con alle spalle moltissime esperienze in campo internazionale – e Rebecca Lesti (Jesi) – che ha conquistato due titoli italiani assoluti nel 2015 e nel 2016 nella pistola sportiva.

Gli atleti saranno accompagnati dai tecnici Alfonso Ricci e Roberto Di Donna.

Sabato 23 giugno si terranno le gare di pistola ad aria compressa maschile e femminile, mentre domenica 24 giugno si svolgeranno quelle di carabina ad aria compressa uomini e donne.

TIRO A VOLO TRAP – La squadra italiana di Tiro a Volo che parteciperà alla XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018 parte questa mattina alla volta della Spagna. Tra i quattromila atleti provenienti da ventisei nazioni per gareggiare nelle trentatre discipline previste dal programma ci saranno anche gli specialisti di Fossa Olimpica del Direttore Tecnico Albano Pera che, vista l’eliminazione dal programma dello Skeet, saranno i nostri unici rappresentanti.

A guidare la sfilata dei 413 atleti delle delegazione del CONI durante la Cerimonia di Apertura di venerdì 22 giugno sarà il nostro Giovanni Pellielo, che celebrerà la sua quinta partecipazione consecutiva ai Giochi nel ruolo di portabandiera azzurro.

Accanto al vercellese delle Fiamme Azzurre, quattro volte medagliato olimpico, quattro volte Campione del Mondo e tre volte d’oro nella rassegna mediterranea, ci sarà Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore (BO), Campionessa Olimpica a Londra 2012 e tre volte Campionessa del Mondo, anche lei veterana della manifestazione con due partecipazioni già all’attivo (questa sarà la terza, ndr) ed un oro conquistato in quella di Mersin nel 2013.

Completeranno il team i debuttanti Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli (BA), Campionessa del Mondo Juniores a Mosca 2017, e Valerio Grazini (Carabinieri) di Viterbo, oro nella Coppa del Modo del 2013 ad Acapulco e argento nella Finale di Coppa del Mondo dello stesso anno ad Abu Dhabi.

In partenza con la squadra anche il Preparatore Atletico azzurro Fabio Partigiani. Le gare si svolgeranno sabato 23 e domenica 24 giugno con finali a partire dalle 14.00.

CICLISMO –  Scatta l’operazione Giochi del Mediterraneo per il ciclismo italiano. Alla 17^ edizione della manifestazione, che si svolgerà a Tarragona, in Spagna, il Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione dei CT Marino Amadori e Dino Salvoldi ha convocato i sottoelencati atleti:

STRADA UOMINI
Samuele Battistella, Zalf Euromobil Desiree Fior;
Alessandro Covi, Team Colpack;
Jalel Duranti, Petroli Firenze Hopplà Maserati;
Francesco Romano, Team Colpack;
Christian Scaroni, Petroli Firenze Hopplà Maserati;
Matteo Sobrero, Dimension Data For Qhubeka;
Filippo Tagliani, Gallina Colosio Eurofeed ASD;
Andrea Toniatti, Team Colpack

CRONO UOMINI
Edoardo Affini, Seg Racing Academy;
Paolo Baccio, Mastromarco Sensi FC Nibali.

STRADA DONNE 
Sofia Bertizzolo Fiamme Oro / Astana Women’s Team
Elena Cecchini Fiamme Azzurre/Canyon Sram
Maria Giulia Confalonieri Fiamme Oro/Valcar Pbm
Elisa Longo Borghini Fiamme Oro/Wiggle High5
Erica Magnaldi Bepink
Asja Paladin Valcar Pbm

CRONO DONNE
Elena Cecchini Fiamme Azzurre/Canyon Sram
Lisa Morzenti Bepink

Le squadre saranno dirette dai CT Marino Amadori e Dino Salvoldi.

Le gare si svolgeranno a Vilaseca; le prove in linea mercoledì 27 giugno, alle ore 10 (uomini) e 16 (donne); le prove a cronometro sabato 30 giugno, dalle ore 9, prima gli uomini, poi le donne

“La prova maschile non è in circuito, ma in linea con partenza e arrivo a Vilaseca – ha dichiarato Marino Amadori -, della lunghezza di 143 km. Sarà una gara impegnativa, con un profilo altimetrico da tappone dolomitico, anche se le salite hanno una pendenza media del 4_5% e non superano i 700 metri di dislivello. Quindi una gara difficile, ma non impossibile, che si snoda nell’entroterra, lontano dal mare”. Il dislivello va dai 42 m slm del via a Vilaseca ai 728 metri, dopo 45 chilometri di saliscendi, de La Morera del Montsant. Si continua tra saliscendi per altri 40 chilometri, fino alla vetta più alta, La Verita, posta a 781 m slm, dopo circa 90 chilometri dalla partenza. Segue una discesa, non continua, fino all’arrivo. Per quanto riguarda la cronometro, si tratta di un profilo classico: 25,4 chilometri in un circuito cittadino da ripetere due volte (andata e ritorno).

La prova in linea femminile si snoda per 89 chilometri sempre nell’entroterra di Vilaseca. In questo caso il tracciato è caratterizzato da una progressiva e continua salita fino ai 946 metri del Coll de Capafons, che si raggiunge dopo 29 chilometri dal via. Segue una lunga, ma non continua discesa fino all’arrivo. La cronometro femminile si svolgerà su un circuito cittadino di 18 chilometri.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.