Jessica Rossi in occasione della medaglia olimpica
Jessica Rossi in occasione della medaglia olimpica

Sono sorpresa, non mi aspettavo un onore del genere”. E’ stato questo il commento a caldo di Jessica Rossi non appena ricevuta la notizia di essere stata scelta come portabandiera della delegazione italiana che parteciperà ai Giochi del Mediterraneo che si svolgeranno a Mersin (TUR) dal 18 al 30 giugno.
La poliziotta di Crevalcore ha già vinto praticamente tutto. Campionessa Europea e Mondiale nel 2009 a soli diciassette anni, ai Giochi Olimpici di Londra ha conquistato l’oro nella Fossa Olimpica Femminile siglando il nuovo record del mondo e fissando il limite a 99/100. Proprio in virtù di questi successi sportivi è stata insignita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica Italiana.
Il ruolo di portabandiera la consacra, a soli ventuno anni, come uno dei simboli dello sport italiano e lei è pienamente consapevole della responsabilità che questo comporta. “Spero di essere all’altezza e di saper rappresentare al meglio, non solo il mondo sportivo, ma l’Italia intera e le sue donne, grande forza motrice della nostra nazione”.
Soddisfazione espressa anche dal Presidente Federale Luciano Rossi “Ringrazio il Presidente Malagò e la Giunta Esecutiva del CONI per questa decisione. E’ un riconoscimento importante per la nostra federazione e per l’intero movimento tiravolistico che tanto ha dato e ancora darà allo sport italiano”.

COPPA DEL MONDO – Per quanto riguarda la Coppa del Mondo in svolgimento a Cipro, nella Fossa Olimpica maschile oro per lo slovacco Erik Varga. Il migliore degli azzurri è stato Valerio Grazini. Il viterbese, in forza al Gruppo Sportivo della Forestale, è stato in lizza per la semifinale fino all’ultima serie, poi un 22 ha rovinato tutto e si è fermato in 14ª posizione a quota 119/125. Molto più distanti dai giochi al vertice gli altri due azzurri. Erminio Frasca (Fiamme Oro) di Priverno non ha centrato l’obiettivo recupero, obbligatorio dopo i quattro zeri della prima giornata, e con 116 si è attestato in 32ª posizione. Ancora più indietro Rodolfo Viganò (Forestale) di Castello d’Agogna (PV) che con 112 è rimasto al 56° posto.

RISULTATI
Finale Trap Maschile: 1° Erik VARGA (SVK) 122/125 – 14/15 – 14/15 (+13); 2° Anton GLASNOVIC (CRO) 121– 15 – 14 (+12); 3° Alexey ALIPOV (RUS) 123 – 13 – 15; 4° Jiri LIPTAK (CZE) 121 – 13 – 13;5° Michael DIAMOND (AUS) 122 – 12;6° Giovanni CERNOGORAZ (CRO) 120 (+4) – 10;14° Valerio GRAZINI (ITA) 119/125;32° Erminio FRASCA (ITA) 116; 56° Rodolfo VIGANO’ (ITA) 112.

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.