Grand Prix di Thiais di ritmica, domina la Rizatdinova

Grand Prix di Thiais di ritmica, domina la Rizatdinova
Campionato Italiano ritmica, Desio, Rizatdinova

Anna Rizatdinova

Domenica 22 marzo sono andate in scena le finali per attrezzo del Grand Prix di Thiais di ginnastica ritmica, a cui hanno partecipato le ginnaste qualificate nelle prime otto posizioni in ogni attrezzo durante il concorso generale che si è svolto sabato.
Purtroppo per poco la rappresentante italiana Carmen Crescenzi non ha preso parte alle finali, dopo la buona prova delle qualifiche, ma lo spettacolo è stato comunque assicurato dalle stelle della ritmica internazionale presenti.
Nella finale al cerchio, la medaglia d’oro va all’israeliana Neta Rivkin, che in questo attrezzo ottiene 18,150, lasciandosi dietro di misura l’ucraina Anna Rizatdinova, a quota 17,733. Terza l’azera Marina Durunda con 17,700, che si guadagna il bronzo dopo il quarto posto del concorso generale di sabato.
Nella routine alla palla, Rizatdinova riconquista la medaglia d’oro grazie al punteggio di 17,850, scambiandosi il posto con la Rivkin, che arriva seconda con punti 17,650. Il bronzo di questa finale viene assegnato alla ginnasta francese Kseniya Moustafaeva, che ottiene 17,633, guadagnandosi la seconda medaglia dopo l’argento del concorso generale.
La classifica delle clavette rimescola le carte: in prima posizione Marina Durunda, con il punteggio di 17,833, a pari merito con Anna Rizatdinova, mentre Moustafaeva prende il bronzo a quota 17,767. Al nastro la regina ucraina Rizatdinova riconquista il gradino più alto con il punteggio di 17,900, aggiudicandosi tre medaglie d’oro in questo Grand Prix (5 medaglie in tutto, 3 ori e 2 argenti) ottenendo l’obiettivo di essere presente in ogni premiazione, sia nel concorso generale che nelle finali. Seconda piazza invece per l’azera Durunda che si porta così a casa una medaglia per ogni tipo di metallo, mentre Moustafaeva conquista il terzo bronzo della kermesse con 17,750 punti.
Sul fronte delle squadre, l’Ucraina segue l’esempio della propria connazionale nella finale ai cinque nastri, ottenendo il primo posto con il punteggio di 16,550, seguita ad un decimo di distanza dalla Spagna che raggiunge quota 16,450. Terze le atlete dell’Uzbekistan, con 16,400.
La finale con attrezzi misti ( 6 clavette e 2 cerchi) premia Israele, prima con la valutazione 17,400. Segue la squadra di casa, la Francia ottiene infatti l’argento grazie ad un punteggio di 16,950, seguita a poco meno di mezzo punto di distanza dall’Azerbaijan con punti 16,600. La competizione collaterale denominata “Challenge de la ville de Thiais” prevede la premiazione della squadra che ha ottenuto il miglior punteggio a seguito della somma dei punteggi guadagnati durante le finali per attrezzo e durante il concorso generale. In questo frangente la prima classificata è la Francia, che somma i tre punteggi (33.117, 15.850 e 16.950) per un totale di 65.917, seguita dall’Ucraina al secondo posto (33.333, 16.550 e 15.833) con punti totali 65.716, mentre in terza posizione si classifica l’Azerbaijan (33.117, 15.833, 16.600) con i totale di 65.550 punti.
Sara Sangalli

Tutte le classifiche sul sito ufficiale del Grand Prix di Thiais 2015

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.