Grand Prix FIDE a Tashkent, Caruana ancora in affanno

Grand Prix FIDE a Tashkent, Caruana ancora in affanno
Grand Prix FIDE, Tashkent 2014

Caruana commenta una delle sue ultime partite nel Torneo di Tashkent

Un Caruana stanco fisicamente e mentalmente. Continua il momento negativo per l’azzurro che nelle ultime dieci partite ha collezionato tre sconfitte, sei pareggi e una sola vittoria. Anche oggi nella quinta giornata del torneo di Tashkent, seconda tappa del Grand Prix FIDE (la serie di tornei valida come selezione per il campionato del mondo) Fabiano ha giocato in modo scialbo, andando in leggero svantaggio dopo una ventina di mosse, e poi chiudendo con una fortunosa patta, dovuta più al cattivo gioco dell’avversario che a suo merito, dopo poco più di tre ore di gioco. Non sembra essere servita molto, dunque, la giornata di riposo di ieri.
La serie non positiva di risultati fa anche perdere a Caruana preziosi punti nella graduatoria mondiale (la lista elo, dove è sceso a 2827) ma questo non è così importante come un buon piazzamento nel torneo che prevede un particolare punteggio proprio in base alla classifica finale.
Ora si attende con un po’ di timore la partita di domani quando Caruana dovrà affrontare con i pezzi neri il rivale statunitense Nakamura (che tra l’altro è al comando della classifica provvisoria dopo la vittoria di oggi contro Gelfand, conquistata dopo 7 ore di gioco), con il quale per di più in una quindicina di partite ha vinto una sola volta.
Migliori notizie arrivano da Batumi dove sono in corso gli Europei giovanile Under 18.
A due partite dalla conclusione nell’Under 14 femminile Alessia Santeramo, campionessa italiana (assoluta) in carica, è nel gruppetto al secondo posto e sembra in grado di poter aspirare al podio.
(ufficio stampa FSI)

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.