Hockey prato: doppio turno con scontro al vertice in A1 nel week end

Hockey prato: doppio turno con scontro al vertice in A1 nel week end

hockey pratoWeek end intenso nell’hockey su prato italiano, con il (tradizionale) doppio turno di campionato che porta le squadre della Serie A1 Maschile a disputare due partite in meno di 24 ore. Il calendario, peraltro, mai come in questa occasione offre incontri che possono mutare, se non addirittura sconvolgere, scenari di classifica da tempo consolidati. L’HC Bra, infatti, dopo aver vinto lo scorso campionato con l’incredibile score di 20 vittorie in 20 partite, anche in questa stagione non ha mai abbandonato la prima posizione di classifica e vanta un ruolino di 10 successi in 11 partite, ma ha nell’Amsicora un avversario agguerrito e determinato a dar battaglia per giocarsi, fino all’ultimo, le proprie chance per il titolo. Un titolo che ai sardi (squadra più titolata d’Italia nel Prato maschile) manca, in bacheca, dal 2004. La squadra del bravo Roberto Carta sabato scorso ha espugnato l’EuRoma Hockey Stadium battendo la De Sisti ACEA Roma per 1-0 grazie a un gol di Agabio in avvio di ripresa: un risultato che ha alimentato, nei verdi, la convinzione nei propri mezzi. E domenica, l’Amsicora, ha l’occasione della vita: gioca in casa e riceve la capolista HC Bra; vincendo la appaierebbe in testa alla classifica e il resto del campionato (di per sé già emozionante grazie a questa lotta a due) diverrebbe un piatto ancor più ghiotto da gustare. Certo, sabato sia Amsicora che Bra sono attese a un’altra partita, tutto men che che facile: i piemontesi sono di scena a Suelli (tra le squadre più in forma in questa fase) e all’Amsicora, invece, arriva la PiùUnica Paolo Bonomi, ovvero l’unica squadra che ha saputo battere il Bra nell’ultimo anno e mezzo. Per le due selezioni di testa centrare tre punti non sarà per niente facile e non è da escludere che allo scontro diretto possano arrivare con un distacco diverso dai tre punti che precedono il doppio turno. In Sardegna, per questa 24 ore di intenso hockey arriva anche l’Hockey Cernusco, unica squadra ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato, che sabato proverà ad approfittare della tranquilla situazione di classifica del CUS Cagliari, a 12 punti e a +7 dalla zona retrocessione. In questa direzione va letta la partita di Roma tra la Hitrac Tevere EUR e l’HCU Catania. I padroni di casa di Gianluca Cirilli hanno 4 punti di margine sugli etnei e con un successo si porterebbero a +7, dando un forte ridimensionamento alle ambizioni di salvezza dei siciliani, che il giorno dopo affrontano la De Sisti ACEA Roma. Va da sé, però, che anche l‘HCU (unica vittoria il 20 ottobre scorso, al Dusmet, proprio con la Tevere) sa bene che non può fallire un match del genere e può far leva sul fatto che l’Hitrac (come Catania del resto) dalla ripresa del campionato non ha conosciuto che sconfitte. Classifica apparentemente più tranquilla per la Polisportiva Valverde, che come l’HCU è di scena a Roma: prima con la De Sisti, poi con la Tevere EUR.
Se nella Serie A1 Maschile il clou del doppio turno di campionato è costituito da Amsicora-HC Bra di domenica, anche nella A1 Femminile la partita di maggior rilievo è quella tra SG Amsicora e una squadra della cittadina cuneese, l’HF Lorenzoni campione d’Italia in carica e capolista del torneo. Si gioca alle 13:30, proprio pochi minuti dopo che si sarà conclusa la sfida-scudetto della maschile. Per certi versi, però, anche quella che attende la Lorenzoni è una sfida che può valere il titolo. Quella di Cagliari è, infatti, una delle trasferte più insidiose della stagione con un avversario che, negli ultimi anni ha dato più di un dispiacere alla squadra di Chavdarov, tornato capolista due settimane fa grazie soprattutto al mezzo scivolone dell’ACEA San Saba Hockey (questo turno a riposo) in casa della Polisportiva Ferrini; proprio quest’ultima, dopo il bel pareggio con le romane, proverà a espugnare il Lamacchi-Tosoni, dove c’è un HCF Villafranca che finora non è ancora riuscita a collezionare un solo punto. Piuttosto equilibrata la patita tra CUS Pisa e HCU Catania; le etnee, dopo i rinforzi del mercato invernale, propedeutici al Challenge di maggio, puntano alla seconda vittoria in trasferta consecutiva, dopo quella del 18 novembre 2012 a Villafranca che aveva chiuso il girone d’andata delle siciliane con il sorriso.

SERIE A1 MASCHILE
Doppio turno in (meno di) 24 ore. Amsicora si gioca lo scudetto

LE GARE DELLA DODICESIMA GIORNATA (3° girone di ritorno): Sabato 6 aprile (h. 16:00)
Hitrac Tevere Eur-HCU Catania (h. 14:00)
De Sisti ACEA Roma-Polisportiva Valverde
HC Suelli-HC Bra
SG Amsicora-Più Unica Paolo Bonomi
CUS Cagliari-Hockey Cernusco

LE GARE DELLA TREDICESIMA GIORNATA (4° girone di ritorno): Domenica 7 aprile (h. 11:30)
Hitrac Tevere Eur-Polisportiva Valverde (h. 13:30)
De Sisti ACEA Roma-HCU Catania
HC Suelli-Hockey Cernusco
SG Amsicora-HC Bra
CUS Cagliari-Più Unica Paolo Bonomi

CLASSIFICA: HC Bra 30, SG Amsicora 27, HC Suelli e PiùUnica Paolo Bonomi 20, De Sisti ACEA Roma 18, CUS Cagliari 12, Polisportiva Valverde 11*, Hitrac Tevere EUR 9, HCU Catania 5, Hockey Cernusco 3.
* = 2 punti di penalizzazione

SERIE A1 FEMMNILE
LE GARE NONA GIORNATA – DOMENICA 7 aprile 2013
HCF Villafranca-Pol.Ferrini
SG Amsicora-HF Lorenzoni
CUS Pisa-HCU Catania

RIPOSA: ACEA San Saba Hockey Roma
CLASSIFICA: HF Lorenzoni 18, ACEA Hockey San Saba Roma 17, SG Amsicora 13, CUS Pisa 10, Polisportiva Ferrini e HCU Catania 4, HCF Villafranca 0.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.