Hockey Prato: Italdonne in partenza per il SudAmerica

Hockey Prato: Italdonne in partenza per il SudAmerica
Hockey prato

Azzurre in gol contro India (foto FIH)

Dopo la pausa natalizia, che ha visto le 24 atlete della nazionale italiana femminile di hockey su prato impegnate nel progetto residenziale “Road to Rio” ricongiungersi per qualche giorno alle proprie famiglie, domani giovedì 8 gennaio l’Italdonne volerà alla volta di Buenos Aires. Fernando Ferrara e le sue atlete (che pure nei giorni di ‘rompete le righe’ hanno seguito un programma di lavoro personalizzato – fisico e tecnico – lavorando individualmente o in piccoli gruppi) rimarranno in Sudamerica fino al termine del Round 2 della World League di Montevideo. La comitiva azzurra farà infatti ritorno in Italia il 24 febbraio, partendo il 23, giorno successivo alla disputa dell’ultima giornata di gare del (fondamentale) torneo che, nella (sua) fase successiva, consegnerà i tagliandi per i Giochi Olimpici di Rio 2016. Inutile dire che fare bene è prioritario per le nostre ragazze, le quali già nella passata edizione dei quarti di finale di questa competizione riuscirono a centrare la qualificazione alla semifinale (di Londra) vincendo il torneo di Valencia. Allora da outsider, stavolta, invece, l’Italia parte come favorita nel proprio quarto, cui arriva direttamente (e non per mezzo del Round 1) grazie alla posizione occupata nel ranking mondiale.
Per prepararsi al meglio è stata scelta un’area geografica che, pure per ragioni climatiche, richiama fortemente l’ambiente di Montevideo. Ma non solo, naturalmente. Le atlete azzurre arriveranno a Buenos Aires il 9 gennaio, dove troveranno le proprie compagne ‘di scuola argentina’ e il giorno successivo partiranno alla volta di Santiago del Cile, città nella quale si tratterranno fino al 16 e dove affronteranno per quattro volte la nazionale di casa: si gioca l’11, il 12, il 14 e il 15 gennaio. Di ritorno a Buenos Aires, le azzurre sosterranno allenamenti sulla base di due turni quotidiani (in campo e in palestra) fino al 28 gennaio. In quella data le nostre voleranno a Rosario dove rimarranno fino al 4 febbraio. In questi giorni giocheranno per tre volte contro le fortissime Leonas di Santiago Capurro: gare in agenda il 29 gennaio, il 1° e il 3 febbraio. Dopo un ulteriore passaggio a Buenos Aires (nel corso del quale il roster azzurro riprenderà a lavorare, per mettere a punto la rifinitura finale), il 10 Fernando e le azzurre si trasferiranno a Montevideo, dove il giorno di San Valentino inizierà il torneo più importante di questa prima parte di residenziale: “Fatta salva l’importanza di trovare una condizione climatica per noi ideale, aspetto questo non indifferente, metterci in competizione con una squadra come il Cile – in preparazione per il Round 2 di Dublino – e affrontare una squadra internazionale di primo livello come l’Argentina dà continuità al lavoro che le ragazze stanno facendo”, dice il mister azzurro Fernando Ferrara, che ha tutte le 24 atlete a disposizione, eccetto “Costanza Aguirre, che in questo momento è l’unica infortunata”. La giocatrice dell’Hockey Femminile Roma (prima scelta del draft) ha rimediato una frattura alla mano in occasione dei test con l’India di inizio dicembre e nei giorni scorsi “ha modificato il gesso” prosegue Fernando; “il 19 gennaio sosterrà un ulteriore controllo e le toglieranno la protezione; dopodiché comincerà la riabilitazione, sotto osservazione dei medici, e assaggerà lentamente il campo”. La speranza, fondata, è naturalmente quella di “recuperarla per la World League”. Con le altre 23 azzurre Ferrara ha sempre tenuto vivissimi i rapporti in queste ultime tre settimane; le ragazze “si sono tutte allenate”, dice Fernando, le nostre “sono ragazze che hanno la concentrazione e la motivazione giusta per essere pronte al meglio: non sarà facile alla prima partita, ‘pronti-via’ e giocare, ma arriveremo al top alla World League. L’obiettivo più importante è passare, ma facendolo vincendo è molto più bello”. E, da Valencia in poi, alle azzurre quest’ultima cosa è riuscito piuttosto spesso.
Questo l’elenco delle 24 azzurre del residenziale “Road To Rio” dell’Italia: Costanza Aguirre (centrocampista/difensore), Ester Benvenuti (portiere), Valentina Braconi (attaccante), Giulia De Guio (difensore/centrocampista), Marta De Guio (difensore), Marcela Casale (centrocampista), Sofia Casale (attaccante), Martina Chirico (portiere), Eleonora Di Mauro (attaccante), Magdalena Freites (attaccante), Giulia Galligani (centrocampista), Eugenia Garraffo (attaccante), Martina Lecchini (centrocampista/attaccante), Aldana Lovagnini (centrocampista); Dalila Mirabella (centrocampista); Florencia Nogueira (centrocampista), Maria Lucilla Picallo (difensore), Elisabetta Pacella (centrocampista), Giulia Pacella (attaccante); Josefina Pontet Brian (attaccante), Chiara Tiddi (difensore, CAPITANO), Celina Traverso (centrocampista); Macarena Ronsisvalli (centrocampista, VICE-CAPITANO), Agata Wybieralska (difensore).
Allenatore: Fernando Ferrara.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.