Roma. Dopo i fasti di Belgrado e la cavalcata giapponese, l’Italia torna in campo per la qualificazione ai Mondiali di Basket 2023 che si giocherà nel 2023 in Giappone, Indonesia e Filippine.

Sulla strada della squadra del CT Meo Sacchetti ci sono, nella prima “finestra”, la Russia (26 novembre a San Pietroburgo) e i Paesi Bassi di coach Maurizio Buscaglia (29 novembre al Mediolanum Forum di Assago a Milano). Due impegni tutt’altro che semplici nel girone che comprende anche l’Islanda (doppio confronto in programma a febbraio 2022).

Nel roster ben 5 atleti olimpici (Mannion, Pajola, Tessitori, Tonut e Vitali). Primissima convocazione per Bruno Mascolo e Alessandro Lever.

“Non vediamo l’ora di ricominciare – ha detto il CT – perché la scia magica dell’estate appena vissuta non si è esaurita. La gente ha ancora voglia di Azzurro e noi abbiamo ancora fame di vittorie. L’obiettivo di fronte a noi è grande: partecipare nuovamente al Mondiale significherebbe attestarsi con regolarità sui livelli che l’Italbasket merita e soprattutto vorrebbe dire potersi nuovamente giocare l’accesso all’Olimpiade, traguardo pazzesco.

Ricominciamo proseguendo una strada che fino a questo momento ci ha dato grandi soddisfazioni, ovvero con un gruppo molto giovane e di prospettiva. Ragazzi ai quali vogliamo dare nuove occasioni per mostrare il proprio valore e fare esperienza internazionale. Il ricambio generazionale è in pieno svolgimento e abbiamo il dovere di lavorare su questa traccia per garantirci il futuro della Nazionale. Spero che i tifosi riempiano il Forum non solo per sostenere i nostri ragazzi ma anche per cominciare a sentire l’atmosfera che si respirerà la prossima estate all’Europeo”.

I 16 Azzurri

#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#4 Leonardo Candi (1997, 190, P/G, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#14 Bruno Mascolo (1996, 190, P, Bertram Derthona Basket Tortona)
#16 Amedeo Vittorio Tessitori (1994, 208, C, Segafredo Virtus Bologna)
#18 Matteo Spagnolo (2003, 194, P, Vanoli Cremona)
#19 Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
#22 Giordano Bortolani (2000, 193, G, Nutribullet Treviso)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G/A, Umana Reyer Venezia)
#34 Mouhamet Rassoul Diouf (2001, 206, A, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#35 Leonardo Totè (1997, 211, A/C, Fortitudo Kigili Bologna)
#44 Davide Alviti (1996, 200, A, A|X Armani Exchange Milano)
#45 Nicola Akele (1995, 203, A, Nutribullet Treviso)
#50 Gabriele Procida (2002, 201, G/A, Fortitudo Kigili Bologna)
#52 Alessandro Lever (1998, 208, A/C, Allianz Pallacanestro Trieste)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)

A disposizione

Tommaso Baldasso (1998, 192, P/G, Fortitudo Kigili Bologna)
Davide Casarin (2003, 196, G, Nutribullet Treviso)
Diego Flaccadori (1996, 193, P, Dolomiti Energia Trentino)
Andrea Pecchia (1997, 197, G, Vanoli Cremona)
Michele Ruzzier (1993, 181, P, Segafredo Virtus Bologna)
Mattia Udom (1993, 200, A, Happy Casa Brindisi)
Riccardo Visconti (1998, 197, G, Happy Casa Brindisi)
Alessandro Zanelli (1992, 188, P, Happy Casa Brindisi)

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta