I dispositivi indossabili, per lo sport ed anche per la salute

Un nuovo studio per capire se i dati dei dispositivi indossabili possono fornire un’indicazione precoce delle malattie virali

I dispositivi indossabili, per lo sport ed anche per la salute

MILANO -16 aprile 2020 – L’ufficio stampa di Fitbit, azienda produttrice di dispositivi indossabili che monitorano l’attività cardiaca e le funzioni del sonno, ha comunicato che The Scripps Research Translational Institute ha pubblicato un interessante studio in tempo di Covid-19 negli Usa.

Scripps è una struttura di ricerca senza scopo di lucro che si concentra sulle scienze biomediche e nel 2017 è stata classificata al primo posto tra le istituzioni di ricerca più influenti al mondo. I dati aggregati e resi anonimi su attività e battito cardiaco degli utenti Fitbit hanno contribuito a nuove opportunità e scoperte di ricerca scientifica.

Più recentemente, Scripps ha pubblicato uno studio sulla Lancet Digital Health intitolato “Sfruttare i dati dei dispositivi indossabili per migliorare il monitoraggio in tempo reale delle malattie simili all’influenza negli Stati Uniti: uno studio basato sulla popolazione”. La ricerca ha dimostrato che i dati provenienti dai dispositivi Fitbit migliorano significativamente la previsione dello stato attuale, del futuro prossimo e del passato recente di malattie simili all’influenza.

Lo studio ha dimostrato che l’utilizzo di dati sul battito cardiaco a riposo e di altri indicatori chiave della salute provenienti dai dispositivi indossabili ha il potenziale di migliorare l’osservazione e l’analisi dell’influenza in tempo reale: questa intuizione potrebbe aiutare gli operatori sanitari a rispondere più rapidamente alle epidemie.

Sulla base dei risultati dello studio sull’influenza, Scripps ha sviluppato uno studio clinico basato su un’app che permette agli adulti statunitensi di condividere i dati dei loro dispositivi indossabili per aiutare gli scienziati dello Scripps Research Translational Institute ad approfondire l’insorgenza e la diffusione delle malattie virali.

Il nuovo studio DETECT si collega ai dispositivi indossabili, compresi i dispositivi Fitbit, per determinare se il monitoraggio delle variazioni di battito cardiaco, attività e sonno individuali può fornire un’indicazione precoce di una malattia virale. Lo studio viene condotto tramite l’app mobile gratuitaMyDataHelps.

Migliaia di persone potrebbero essere in grado di aiutare gli scienziati a individuare e rispondere meglio alle epidemie di malattie virali partecipando allo studio DETECT. Per farlo, gli utenti dovranno indossare il loro dispositivo Fitbit con rilevazione del battito cardiaco e scegliere di condividere i loro dati.

“Alla luce della stagione influenzale in corso e della pandemia globale di COVID-19, abbiamo enormi opportunità per ottimizzare il tracciamento delle malattie e migliorare la salute della popolazione”, afferma Jennifer Radin, PhD, esperta di epidemiologia dello Scripps Research Translational Institute che sta conducendo lo studio.

Per maggiori informazioni sullo studio, visita https://detectstudy.org/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.