I Thunders sconfitti a Parigi 3 a 2: nulla è perduto ma c’è da soffrire

COMUNICATO STAMPA – Inizia male l’avventura di Dolce & Gabbana Milano Thunder nei Playoffs delle World Series of Boxing, con la sconfitta in trasferta contro il Paris United. Il team italiano, favorito nel confronto contro i campioni della prima edizione del torneo, tradiscono le attese e tornano a casa con un risultato che non pregiudica le possibilità di passaggio del turno, ma sicuramente delude.
Si parte dall’ 1 a 0 per il team milanese, a causa del walkover dei francesi nella categoria dei 54 kg, dove quindi Veaceslav Gojan vince a tavolino contro Geoffry Dos Santos.
Punteggio finale: Geoffry Dos Santos – Veaceslav Gojan
Vittoria Gojan per walkover
I primi a salire sul ring sono quindi i due pesi leggeri, Branimir Stankovic, il quale difende per la prima volta in stagione i colori dei Milano Thunder contro l’irlandese John Joseph Nevin, l’anno scorso impegnato, sempre nel Paris United, nella categoria inferiore. Si tratta di un esordio davvero impegnativo per il serbo, costretto a misurarsi con quello che l’Irish Indipendent, non più tardi di domenica scorsa, ha definito come il miglior dilettante del Regno Unito in questo momento. Stankovic combatte con grande concentrazione e con piglio aggressivo, tenendo testa all’avversario, senza subirne i colpi veloci e Nevin riesce a spuntarla solo di strettissima misura e per split decision. Un risultato che lascia ben sperare per i prossimi match, nei quali Branimir Stankovic sarà probabilmente chiamato di nuovo sul ring.
Punteggio finale: John Joseph Nevin – Branimir Stankovic 2 – 1
47-48; 48-47; 48-47
Nei pesi medi William Mc Laughlin incontra il camerunense Joseph Mulema, il quale non sembra sulla carta in grado di impensierire l’irlandese. Il match in effetti sembra senza storia: Mc Laughlin non ha bisogno di strafare e conduce l’incontro con attenzione, vincendo nettamente le prime tre riprese. Nel quarto round Mulema rimedia accidentalmente una brutta ferita al sopracciglio ed il match viene interrotto. Ai cartellini la superiorità di McLaughlin appare netta ed i Milano Thunder passano a condurre per 2 a 1.
Punteggio finale: Joseph Mulema – William Mc Laughlin TKO-I
27-30; 27-30; 27-30
La delusione della serata arriva da Ludovic Groguhé, al quale viene concessa la chance di riscattare le brutte prestazioni della parte finale della regular season, contro il croato Hrvoje Sep, pugile con un bilancio di 7-4 nelle WSB, solido, sicuramente meno dotato tecnicamente del francese, ma con una grinta ed una tenuta atletica che purtroppo manca a Groguhè in questa stagione.
Il match è molto equilibrato e viene deciso all’ultimo round, al quale i due arrivano in perfetta parità. Prevale Sep, regalando a Parigi il punto della parità.
Punteggio finale: Hroje Sep – Ludovic Groguhé
48-47; 48-47; 48-47
L’ultimo incontro, decisivo per assegnare la vittoria nella serata, è nelle mani di Michal Olas e Filip Hrgovic. Il croato è una delle principali sorprese di questa competizione, diciannovenne davvero promettente, possibile professionista di valore, il quale si conferma anche in questa occasione, combattendo con straordinaria aggressività e precisione contro il polacco dei Thunders.
Il match dura solo due riprese: a metà del secondo round Olas finisce al tappeto e, pur rialzandosi, non sembra in grado di continuare, costringendo l’angolo italiano a gettare la spugna.
Punteggio finale: Filip Hrgovic – Michal Olas
Vittoria Hrgovic per Tko alla seconda ripresa
Il match di Dolce & Gabbana Milano Thunder completa il quadro dell’andata dei quarti di finale delle World Series of Boxing, caratterizzata da alcune sorprese, su tutte la vittoria per 3 a 2 dei Mumbai Fighters contro i Baku Fires, fino a quel momento imbattuti ed apparentemente invincibile. La vincente di questo confronto sarà l’avversario di Milano, se il team italiano riuscirà a passare il turno.
L’incontro tra Lipsia e Mosca viene invece deciso a tavolino, a causa dell’impossibilità da parte dei tedeschi di ospitare l’andata del quarto di finale. 5 a 0 per i russi che mettono quindi una seria ipoteca sul passaggio del turno.
Astana resiste contro Mexico City, strappando una preziosa vittoria per 3 a 2, ritorno in Sudamerica il 9 marzo con il risultato finale ancora apertissimo.
Per Dolce & Gabbana Milano Thunder ora diventa decisivo il match di ritorno in programma al Mediolanum Forum di Assago il 9 marzo alle ore 21.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.