IFSC World Cup a Haiyang, doppia finale per Ghisolfi

IFSC World Cup a Haiyang, doppia finale per Ghisolfi
IFSC World Cup Haiyang

Stefano Ghisolfi in azione a Haiyang

Anche se con fatica, l’Arrampicata italiana sembra continuare la marcia verso il vertice. In questa stagione gli azzurri diretti da Donato Lella sono riusciti a collezionare un buon numero di piazzamenti nelle manifestazioni internazionali, l’ultimo dei quali la doppia finale conquistata da Stefano Ghisolfi nella IFSC World Cup Boulder e Lead a Haiyang. La stagione si era aperta bene con il ritorno alle gare internazionali di Gabriele Moroni, subito 7° nella prima prova Boulder. A distanza di una manciata di giorni è giunto l’ingresso in una finale boulder di Coppa del Mondo del giovane e talentuoso Piccolruaz. Quindi nei Campionati Europei U20 gli azzurrini hanno collezionato un titolo eurpeo con Bendizzoli oltre a 3 argenti e 3 bronzi. A distanza di una settimana Stefano Ghisolfi, 21enne delle Fiamme Oro Moena, ha centrato 2 finali nella Coppa del Mondo in Cina: 6° nel boulder e 7° nella lead. Per il torinese, unico azzurro impegnato in Estremo Oriente, si tratta di una bella soddisfazione, visto che l’ingresso in finale in entrambe le specialità è riuscito solo ad un altro atleta, il canadese McColl. Inoltre folto e qualificato anche il lotto degli avversari che sono finiti alle spalle di Ghisolfi. Solo tre nomi per rendere l’idea dell’impresa: nel boulder, alle sue spalle, primo degli esclusi dalla finale, addirittura “Zar” Dmitrii Sharafutdinov, secondo nella classifica generale di Coppa del Mondo Boulder che, tra l’altro, non ha potuto così difendere il vertice dall’attacco di Jan Hojer, ancora vincitore in questa stagione.
Nella Difficoltà, poi, ancora più prestigiosi i nomi degli esclusi dalla finale e finiti alle spalle di Ghisolfi. Al 9à posto troviamo Adam Ondra, presente e futuro di questa disciplina, sportiva e nella versione “alpina” (leggi falesie). Poco più giù, relegato nelle posizioni di rincalzo, anche Puigblanque, non ancora in luce in questa stagione (ma c’è da credere che per i Mondiali, a settembre, sarà pronto e in tiro, come sempre).
Ghisolfi, decimo nella classifica finale di Coppa del Mondo Lead nelle due stagioni precedenti sembra, con questo esordio nella IFSC World Cup 2014, aver trovato subito il passo giusto. La Cina porta evidentemente bene all’azzuro: nel 2012 era salito sul terzo gradino del podio nella prova di Coppa del Mondo Lead svoltasi a Xining. Quello che manca ancora al ragazzo torinese è la continuità, che speriamo riesca a trovare in questa stagione.
Nella IFSC World Cup Boulder la vittoria è andata, come detto, al tedesco Jan Hojer davanti al canadese McCall e al francese Glairon Mondet.
Per quanto riguarda la Lead invece, di cui quella cinese era la prima prova di questa edizione della Coppa del Mondo IFSC, il successo è andato all’austriaco Jakob Schubert, davanti al canadese McColl, ancora secondo (e unico, insieme a Ghisolfi, ad aver centrato entrambe le finali) e al francese Supper.

Classifiche delle prove di Coppa del Mondo IFSC di Haiyang

Boulder
1. Jan Hojer (Ger)
2. Sean McColl (Can)
3. Guillaume Glairon Mondet (Fra)
6 Stefano Ghisolfi (Ita)

Lead
1. Jakob Schubert (Aut)
2. Sean McColl (Can)
3. Gautier Supper (Fra)
7. Stefano Ghisolfi (Ita)

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.