IFSC World Cup Lead a Kranj, vince Schubert, ride Amma

IFSC World Cup Lead a Kranj, vince Schubert, ride Amma
IFSC World Cup Lead, Arrampicata Sportiva, Coppa del Mondo Lead

Jakob Schubert in azione a Kranj, nell’ultima prova dell’IFSC World Cup Lead

Con l’ultima prova della IFSC World Cup Lead a Kranj si è conclusa la stagione internazionale di Arrampicata Sportiva. La tappa slovena ha regalato ricche emozioni, soprattutto per il duello tra l’astro nascente dell’arrampicata mondiale Jakob Schubert ed il redivivo Adam Ondra, alla sua seconda competizione lead nel 2013. Per il ceko, universalmente identificato come il miglior climber in circolazione, è la prima “batosta” della stagione, avendo vinto senza apparente difficoltà la prova IFSC World Cup a Valence due settimane fa. Ma le cose non posso sempre girare per il verso giusto e, soprattutto, la concorrenza di questi tempi è sempre più agguerrita. Così nella tappa finale la spunta quel Jakob Schubert che è destinato a diventare l’antagonista principale del giovanissimo Ondra. Ricordiamo, infatti, che mentro Adam è del 1993 (20 anni), Schubert è di solo 2 anni più vecchio (1991). Al momento non ci sono atleti della stessa generazione in grado di contrastarli, a meno che non si voglia considerare loro pari età il giapponese Sachi Amma, vincitore della classifica finale della IFSC World Cup Lead, n. 1 del ranking IFSC e terzo in Slovenia.
Certamente deve ancora crescere in rendimento e qualità di prestazione Stefano Ghisolfi, il nostro migliore climber, ma che alterna buone prove con momenti di amnesia, come è accaduto sabato, in cui ha chiuso al 25° posto, ben lontano dalle posizioni a cui ci aveva abituato. Stefano è dello stesso anno di Ondra ed uno dei più giovani del circuito seniores. I margini di miglioramento per lui sono ancora ampi, ma è evidente che difficilmente potrà colmare il gap tecnico rispetto ad Ondra e Schubert, avanti ai quali non è ancora riuscito ad arrivare. Il torinese che milita nelle Fiamme Oro Moena ha chiuso la Coppa del Mondo Lead al 10° posto finale, dietro anche a quel Damien Skofic che rappresentava, per età, l’obiettivo minimo da raggiungere.
In Slovenia il miglior azzurro è stato Francesco Vettorata, 15°, mentre gli altri azzurri si sono classificati lontani dalle posizioni di vertice: Nicola De Mattia 28° e Marcello Bombardi 33°. Fra le donne, Jenny Lavarda ha ottenuto un 22° posto, Federica Mingolla ha chiuso al 36°.
A conclusione di tutte le tappe dell’IFSC World Cup Lead gli italiani, oltre al 10° posto di Ghisolfi, si sono classificati: Francesco Vettorata 16°, Marcello Bombardi 49° e Nicola De Mattia 75°. Tra le donne Jenny Lavarda chiude al 15° posto del ranking, Claudia Ghisolfi, Andrea Ebner e Federica Mingolla sono rispettivamente 32°, 75° e 78° posto.
 Per l’arrampicata azzurra femminile questa rappresenta una stagione di transizione, tra una campionessa, Jenny Lavarda, ormai non più in grado di reggere il passo delle agguerrite avversarie, e una generazione di giovanissime che ancora non ha trovato la strada migliore. In questo senso il movimento italiano non può che guardare con favore il ritorno sulla scena, ad alti livelli (campionessa italiana) di Alexandra Ladurner, già campionessa del mondo e che appare possedere i geni e le capacità per tornare ai vertici mondiali. Attendiamo il prossimo anno, in questo senso, per capire effettivamente il valore di questo ritorno.
A livello assoluto la coreana Jain Kim ottiene il titolo di campionessa del mondo davanti alla slovena Mina Markovic e alla giapponese Oda Momoka.

 Con l’ultima gara di Coppa del Mondo è stata anche stilata la classifica che unisce i risultati di tutte le specialità, Boulder, Speed e Lead. L’austriaco Jakob Schubert e la slovena Mina Markovic si confermano re e regina della classifica combinata.

IFSC World Cup Lead

Classifica di Kranj
MASCHILE
1. Jakob Schubert (AUT)
2. Adam Ondra (CZE)
3. Sachi Amma (JPN)

FEMMINILE
1. Momoka Oda (JPN)
2. Akiyo Noguchi (JPN)
3. Mina Markovic (SLO)

Classifica finale

MASCHILE
1. Sachi Amma (JPN)
2. Jakob Schubert (AUT)
3. Ramon Julian Puigblanque (ESP)

FEMMINILE
1. Jain Kim (KOR)
2. Mina Markovic (SLO)
3. Momoka Oda (JPN)

COMBINATA
MASCHILE
1. Jakob Schubert (AUT)
2. Sean Mccoll (CAN)
3. Sachi Amma (JPN)

FEMMINILE
1. Mina Markovic (SLO)
2. Akiyo Noguchi (JPN)
3. Momoka Oda (JPN)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.