Da 3 anni, Next Gen Educational costituisce un importante progetto realizzato dalla Lega Basket in collaborazione con ‘A Better Basketball’, per scoprire, valorizzare, aiutare i giocatori dei vivai LBA o i professionisti in Serie A a sviluppare un percorso di studi che li aiuti a costruire, durante la loro carriera sportiva, il loro futuro nel mondo del lavoro.

Dallo scorso anno IBSA Farmaceutici supporta sia il torneo Next Gen Cup riservato agli Under 18 delle squadre di Serie A che il progetto educational, e per questo si conferma partner della Lega Basket A e title sponsor della Next Gen.

La IBSA Next Gen Educational si propone di descrivere il mondo giovanile delle squadre di Serie A con una serie di iniziative dedicate alle storie e ai profili dei giovani atleti con una attenzione particolare al loro impegno scolastico, alle prospettive di lavoro, alla ‘dual career’ e al benessere, raccontando anche come è cambiata la loro vita in questo periodo di pandemia, che ha visto lo stop dell’attività sportiva.

Il racconto di ogni statgione parte dai giocatori che sono stati protagonisti delle precedenti edizioni della Next Gen Cup ed è alimentato anche dalle storie narrate dai dirigenti dei vivai dei club e, nel caso di chi con successo è approdato in Serie A, anche dai nuovi compagni di squadra.

Per questa stagione il primo giocatore sarà Alberto Besozzi della Pallacanestro Reggiana, mvp della edizione del 2020 dopo essere stato inserito nel quintetto della Next Gen Educational formato dai migliori studenti/giocatori della Next Generation Cup, a seguire Nicola Berdini (Venezia); Alessio Re (Pesaro); Nicholas Zancanaro (Trento), Andrea Riccò (Reggio Emilia). Sarà il primo dei contenuti esclusivi che, a partire da oggi, ogni mercoledì sarà disponibile su LBATV.

Quest’anno il percorso punterà quest’anno anche a fornire opportunità formative e di crescita ai ragazzi, in attesa di vederli ancora protagonisti sul campo con un format diverso rispetto alle precedenti stagioni.

Nell’ultima edizione una ricerca ha confermato come gli Under 18 che hanno partecipato alla Next Generation Cup hanno un buon rendimento scolastico: il 61% ha una media superiore al 7, come obiettivo hanno la Laurea.

Lo scorso inverno durante le qualificazioni della Next Generation Cup si sono svolti quattro workshop durante i quali i giocatori dei vivai di Serie A hanno incontrato ex grandi giocatori e allenatori come Marco Mordente, Marco Carraretto, Maurizio Ragazzi, Mauro Di Vincenzo, Marco Bonamico.

In più hanno partecipato al progetto con interventi video giocatori professionisti laureati o laureandi: Gianpaolo Ricci (Virtus Segafredo Bologna), Paul Biligha (Armani Milano), Giancarlo Ferrero e Nicola Natali (Openjob Metis Varese), Alessandro Zanelli (Happycasa Brindisi), Aaron Craft (Dolomiti Energia Trento), Simona Cordisco e Alessandra Tava (Virtus Segafredo Bologna).

Flavio Tranquillo, Marco Mordente, Alessandro Zanelli e Mino Taveri sono stati protagonisti dell’evento conclusivo che si è svolto a Pesaro lo scorso 14 febbraio al liceo Marconi con Ettore Messina in platea con gli studenti.

Avatar
Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta