Il rilancio del Basket parte dalle qualificazioni europee

Tempi duri per la Federbasket che si è vista ridurre la quota di contributi CONI non essendo riuscita, a differenza di altre federazioni, a qualificarsi per Londra 2012. Dino Meneghin se n’è fatto una ragione, forte di un movimento in grado ancora di attirare il maggior numero di spettatori dopo il calcio, di un settore professionistico che muove risorse importanti e di 2_3 sponsor che, nonostante le numerose batoste internazionali, continuano a credere nelle squadre azzurre.
Le buone notizie, però, finiscono qui. Dal punto di vista tecnico i risultati scarseggiano sia a livello di Nazionali che di squadre di club. Siena continua a tramortire il campionato e, alla luce di quanto accaduto in questi anni, si tratta di un dominio mortifero per tutto il movimento. Non c’è competizione vera, non c’è una crescita del settore, meno che mai di quelli giovanili. Le nostre speranze di riscatto passano per le qualificazioni europee i cui sorteggi ci sono stati domenica 4. Buone notizie? Visto il livello nostro, ogni partita è un’impresa. Non esiste una partita facile. Agli ultimi europei (che abbiamo bucato miseramente) siamo arrivati grazie ad un “condono politico” che ha allargato la fase finale a 24 squadre. Altrimenti saremmo stati fuori, dopo un torneo di qualificazione, lo scorso anno in estate, a fasi alterne.
AU
COMUNICATO STAMPA – Turchia, Portogallo, Repubblica Ceka e Bielorussia saranno le avversarie della Nazionale maschile di basket italiana nel girone F di qualificazione all’Eurobasket 2013, mentre Lettonia, Grecia, Finlandia e Lussemburgo saranno quelle della Nazionale femminile nel girone D di qualificazione all’Eurobasket Women 2013 . Lo ha stabilito il sorteggio che si è tenuto questa mattina a Freising (Monaco di Baviera) a cura di Fiba Europa.
“Giocheremo per qualificarci ad entrambi i campionati europei -afferma Dino Meneghin, presidente FIP- Pur rispettando i nostri avversari, dobbiamo concentrarci sulle nostre forze e pensare che l’obiettivo da perseguire è la qualificazione per entrambe le Nazionali”

Nazionale maschile. Il commento del ct Simone Pianigiani, il calendario e i gironi
“E’ sempre difficile commentare un sorteggio che riguarda le Nazionali a tanti mesi di distanza dalle gare. Sono tante le variabili che fino al prossimo agosto possono entrare in ballo e che possono riguardare noi per primi-spiega Simone Pianigiani, ct azzurro- Al di là del valore dei nostri avversari, l’obiettivo che rimane da perseguire, unico ed imprescindibile, è quello della qualificazione all’Eurobasket 2013 per continuare nel nostro processo di crescita e di acquisizione di una credibilità internazionale sempre maggiore”
L’esordio il 15 agosto 2012 contro il Portogallo e poi, con gare di andata e ritorno, l’Italia giocherà fino all’ 8 settembre, nell’ordine contro Repubblica Ceka, Turchia e Bielorussia con il seguente calendario:
15 agosto: Italia-Portogallo
18 agosto: Repubblica Ceka-Italia
21 agosto: Italia-Turchia
24 agosto: Bielorussia-Italia
27 agosto: riposo
30 agosto: Portogallo-Italia
2 settembre: Italia-Repubblica Ceka
5 settembre: Turchia-Italia
8 settembre: Italia-Bielorussia
11 settembre: riposo
Sono 31 le squadre nazionali, divise in sei gironi, in corsa per Eurobasket 2013. Eccole nei rispettivi gironi:
Gruppo A: Serbia, Israele, Estonia, Repubblica Slovacca, Montenegro, Islanda
Gruppo B: Germania, Bulgaria, Azerbaigian, Lussemburgo, Svezia
Gruppo C: Croazia, Ucraina, Austraia, Cipro ed Ungheria
Gruppo D: Georgia, Bosnia Herzegovina, Olanda, Romania, Lettonia
Gruppo E: Finlandia, Polonia, Svizzera, Albania, Belgio
Gruppo F: Tuchia, ITALIA, Repubblica Ceca, Bielorussia e Portogallo
Di queste 31 squadre, solo 16 (le prime e le seconde squadre classificate in ogni girone, più le 4 migliori terze) si qualificano per la fase finale di Eurobasket 2013 che  si disputerà dal 4 al 22 settembre 2013. Sono già qualificate Spagna, Francia, Russia, Macedonia, Lituania, Grecia, Slovenia e Gran Bretagna.

Nazionale femminile. Il commento del capo allenatore Roberto Ricchini, il calendario e i gironi di qualificazione
Roberto Ricchini ha giudicato positivo il sorteggio che vedrà le Azzurre opposte a Lettonia, Lussemburgo, Grecia e Finlandia nelle qualificazioni per EuroBasket Women 2013. L’esordio è previsto il 13 giugno in Lettonia, ultimo impegno il 14 luglio quando ospiteremo la Finlandia. “Sicuramente poteva andare peggio – è l’analisi del coach della Nazionale Femminile – perché nel nostro girone non mi pare ci siano squadre impossibili da affrontare. Certamente Lettonia e Grecia ci sono superiori e partono favorite, Finlandia e soprattutto il Lussemburgo sono un gradino indietro. La Lettonia ha chiuso all’ottavo posto l’ultimo Campionato Europeo e ha già varato un parziale rinnovamento e poi bisognerà capire se la Grecia, tredicesima all’EuroBasket Women 2013, continuerà col gruppo storico o ripartirà con un altro ciclo. Ci sono tante incognite in questo gruppo e soprattutto dobbiamo scoprire le potenzialità della nostra squadra, dove vogliamo e possiamo arrivare con i nuovi innesti. Siamo fortemente stimolati rispetto a queste qualificazioni che ci devono far capire quanto valiamo, oggi e in prospettiva. Proveremo a giocarcela con tutti e anche il calendario mi sembra vantaggioso: non ci sono mai due trasferte consecutive e forse psicologicamente è meglio partire subito in casa delle avversarie più forti. Andremo in Lettonia e in Grecia senza pressioni”.
FibaEurope ha annunciato che a partire dall’edizione 2015 EuroBasket Women vedrà la partecipazione di 20 squadre.
Il calendario dell’Italia
13 giugno: Lettonia-Italia
20 giugno: Italia-Lussemburgo
23 giugno: Grecia-Italia
27 giugno: Italia-Finlandia
30 giugno: Italia-Lettonia
7 luglio: Lussemburgo-Italia
11 luglio: Italia-Grecia
14 luglio: Finlandia-Italia

I Gironi di qualificazione ad Eurobasket Women 2013
Girone A: Bielorussia, Israele, Ungheria, Ucraina, Portogallo.
Girone B: Montenegro, Polonia, Serbia, Estonia, Svizzera.
Girone C: Lituania, Slovacchia, Olanda, Belgio, Slovenia.
Girone D: Spagna, Germania, Bulgaria, Romania, Svezia.
Girone E: Lettonia, Grecia, ITALIA, Finlandia, Lussemburgo.

Eurobasket Women 2013 gioca in Francia dal 15 al 30 giugno 2013.
Sono già qualificate Russia, Turchia, Francia, Rep. Ceka, Croazia e Gran Bretagna.

Campionati Europei giovanili 2012

Prima del sorteggio dei gironi di qualificazioni all’Eurobasket e all’Eurobasket Women 2013 aono stati composti anche i gironi per gli Europei giovanili maschili e femminili 2012. Importanti novità nelle formule. Dalla prossima edizione, infatti, nel Campionato Europeo Under 20 maschile non ci saranno retrocessioni ma solo quattro promozioni dalla Division B. In questo modo la FIBA proverà ad allargare a 20 il numero delle squadre partecipanti alla Division A nel 2013.

Nei rimanenti tornei continentali, novità davvero molto rilevante, ci saranno tre retrocessioni dalla Division A e tre promozioni dalla Division B.

Andrea Capobianco e Renato Nani, responsabili rispettivamente delle squadre Nazionali giovanili maschili e femminili, commentano i gironi toccati in sorte all’Italia.

Campionati Europei Giovanili maschili

Under 20 Maschile
Kranjska Gora, Ptuj, Lubiana, Slovenia, 12/22 luglio
Andrea Capobianco: “Affrontiamo i padroni di casa della Slovenia e la Lituania, squadre che dimostrano ogni anno il proprio valore. La Svezia, come tutto il basket scandinavo, è in grandissima crescita e negli ultimi anni ha dimostrato di saper allevare giocatori di ottimo livello nelle categorie giovanili”.

Girone D
Lituania
Slovenia
Italia
Svezia
Under 18 Maschile
Liepaja, Klaipeda, Vilnius (Lettonia e Lituania), 9/19 agosto
Andrea Capobianco: “Anche la squadra Under 18 ha nel proprio girone i padroni di casa, e questa volta si tratta della Lituania, seconda all’Europeo Under 16 di due anni fa. La Grecia ha una scuola consolidata e la Danimarca, dopo essere stata promossa dalla Division B, sta facendo ulteriori progressi: il 2.12 Rasmus Larsen (1994) ha già addosso gli occhi dei grandi club europei”.

Girone B
Lituania
Italia
Grecia
Danimarca

Under 16 Maschile
Siauliai, Ogre, Riga (Lituania e Lettonia), 19/29 luglio
Andrea Capobianco: “Con l’under 16 dovremo affrontare Turchia e Croazia, che a livello di Nazionali giovanili non tradiscono praticamente mai. Nel girone c’è anche l’Inghilterra: la scorsa estate sono stato a Londra per il torneo che ha preceduto l’EuroBasket e ho avuto modo di costatare i grandi miglioramenti fatti dalla loro pallacanestro a livello senior e giovanile”.

Gruppo A
Turchia
Italia
Croazia
Inghilterra

Europei Giovanili femminili

Under 20 Femminile
Debrecen (Ungheria), 16-26 agosto
Renato Nani: «Arriviamo con la squadra campione d’Europa Under 18 nel 2010, quando la Svezia si piazzò ottava e la Polonia undicesima mentre l’Olanda era in Division B e la conosciamo meno. La Svezia è squadra temibile, la Polonia è solida e pericolosa, nella seconda fase dovremmo incrociare la Spagna».

Girone B
Italia
Svezia
Polonia
Olanda

Under 18 Femminile
Timisoara (Romania), 26 luglio-5 agosto
Renato Nani: «Due anni fa il Belgio Under 16 è arrivato ottavo ma nel 2011 a Cagliari ha vinto la medaglia d’argento davanti a noi confermandosi un gruppo e un movimento di tutto rispetto. La Serbia ci ha sconfitto due anni fa all’Europeo Under 16 è un’ottima squadra, sulla carta la Slovenia è l’avversario più abbordabile ma è pur sempre una scuola importante come dimostra la sua presenza al Mondiale Under 19 del 2011».

Girone D:
Italia
Serbia
Belgio
Slovenia

Under 16 Femminile
Miskolc (Ungheria), 12-22 luglio
Renato Nani: «Continua l’incontro-scontro con la Spagna, che sicuramente è un gradino sopra a tutti. Impressione confermata all’ultimo Torneo dell’Amicizia. L’Olanda è una squadra emergente, di grande fisicità, e va affrontata con grande attenzione. Conosciamo meno la Germania ma ci aspettiamo la solita formazione rocciosa e forte di testa». Nella seconda fase ci attende la Francia, in caso di passaggio del turno».

Girone D
Italia
Spagna
Olanda
Germania

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.