Il saluto di Meneghin al Consiglio Federale e un bilancio della sua gestione

Il saluto di Meneghin al Consiglio Federale e un bilancio della sua gestione

Dino Meneghin in occasione del suo ingresso nella Hall of Fame della FIBA

In occasione dell’ultimo Consiglio Federale Dino Meneghin ha salutato consiglieri e Federazione, ringraziando tutto la Fip per il sostegno ricevuto e il lavoro svolto in questi quattro anni. Il suo saluto è stato un addio, avendo dichiarato ormai da tempo che non si sarebbe ricandidato, “troppo lavoro e io devo pensare al mio..” ebbe a dire qualche tempo fa. Dietro la porta, pronto a sostituirlo c’è Gianni Petrucci, impossibilitato a ricandidarsi alla guida del CONI e per questo intenzionato a passare almeno un quadriennio “sabatico” nella sua FIP, in attesa di una carriera politica cominciata a San Felice al Circeo (di cui è sindaco) e che punta alle prossime politiche.
Per sua stessa ammissione SuperDino ha ricordato nel suo saluto che “Sono stati quattro anni estremamente difficili e il compito di tutti noi era di far funzionare al meglio la macchina.”
Bisogna ammettere che lo stato (comatoso) in cui venne lasciata la Federazione ha permesso al campione milanese di dare il meglio e di operare con le “spalle coperte”. Peggio non sarebbe stato possibile fare. Comunque in quattro anni il basket italiano si è risollevato dal basso livello raggiunto. E’ forse questo il maggior successo della reggenza Meneghin. Non sembrano neanche passati 2 anni (quasi tre) da quando il Presidente volò negli States per convincere le tre stelle NBA a prestare la loro opera alla Nazionale. Un po’ alla volta e con alterne fortune sono tornati tutti ma, soprattutto, le Nazionali hanno conquistato la qualificazione agli Europei del 2013 con un ruolino di marca impeccabile. Cosa non riuscita solo 2 anni fa…
Però i successi (non da poco) di Meneghin si fermano qui. Arbitri, problemi economici e fiscali, società bordline, l’ormai cronica incapacità dei nostri club di riuscire a trovare un posto di rilievo nelle Coppe europee, tifoserie troppo calde, palazzetti fatiscenti, sono solo alcuni dei problemi che continuano ad assillare il movimento cestistico italiano. A questo aggiungiamo anche la fine di un’esperienza editoriale (Superbasket, tra l’indifferenza generale, sic!) che ha rappresentato molto per il basket italiano e per molti di noi e ne viene fuori un quadro che Meneghin ha provato a ridipingere, senza grandi risultati. “Spesso, e a torto, la Fip viene vista come un organismo che chiede senza dare nulla in cambio: non è così! – ha detto commosso davanti un Consiglio Federale -. Molto si fa e molto è stato fatto in tutti i settori, dalle squadre Nazionali al Minibasket e questa estate qualche sorriso lo abbiamo fatto. Spero vivamente che arrivino sempre migliori risultati e che questi facciano da traino. Ringrazio prima di tutto i dipendenti della Fip, che hanno lavorato sempre all’oscuro… Non so cosa farò nel futuro e non so se mi vedrete ancora sui campi di pallacanestro. So però che alla guida del pullman che partirà il 12 gennaio prossimo ci sarà una persona di assoluto valore e spessore. Non so chi di voi sarà su questo pullman ma chiunque ci sia potrà far tesoro dell’esperienza vissuta in questi quattro anni. Avrete sempre la mia stima e gratitudine”.
In bocca al lupo SuperDino, con la speranza di rivederti ancora sui campi…

ITALIA BASKET HALL OF FAME. I PREMIATI DELL’ANNO 2012 E LE NOMINATIONS PER L’ANNO 2013
Categoria Atleti: Renzo Bariviera e Franco Bertini
Categoria Atlete: Wanda Sandon
Categoria Allenatori: Dan Peterson
Categoria Arbitri: Stefano Cazzaro
Categoria alla Memoria: Gianfranco Benvenuti
Categoria una Vita per il Basket: Gilberto Benetton (già ratificato in precedenza)

Questi i candidati per l’anno 2013
Categoria Atleti: Carlo Caglieris, Fabrizio Della Fiori, Enrico Gilardi, Renato Villalta
Categoria Atlete: Catarina Pollini, Bianca Rossi, Silvia Todeschini, Giuseppina Tufano
Categoria Allenatori: Valerio Bianchini, Alberto Bucci, Ezio Cardaioli, Antonio Costanzo
Tutti i personaggi candidati a far pare dell’Italia Basket Hall of Fame nell’anno 2013 potranno essere votati, a partire dal 1° dicembre 2012 (ed entro il 30 settembre 2013), sul sito www.fip.it/halloffame/. Sullo stesso sito, sempre dal 1° dicembre, saranno disponibili le schede di tutti i personaggi in nomination.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.