Roma – Franco Smith, Capo Allenatore della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che sabato alle 15.15 affronterà il Galles nel match valido per la quarta giornata del Guinness Sei Nazioni 2021 in programma allo Stadio Olimpico di Roma (qui dove seguire le partite del torneo).

Sarà il trentesimo confronto tra Italia e Galles, dodicesimo nella capitale e terzo per Franco Smith che ha fatto il suo esordio sulla panchina azzurra il 1 febbraio nel match inaugurale del Sei Nazioni 2020.

Neanche sei mesi fa, in occasione dell’Autumn Cup, la partita contro i gallesi aveva tutto un altro sapore, per entrambe le formazioni. Noi avevamo evitato l’ultimo posto del torneo di qualificazione per il forfait di Fiji loro avevano perso tutto quello che c’era da perdere, ad eccezione della partita con la Georgia (qui). Per entrambe le formazioni era l’occasione per rialzare un po’ il morale. Vinsero loro, senza entusiasmare.

A distanza di meno di sei mesi si torna in campo in condizioni opposte. Il gruppo di Pivac è tornato, forse anche un po’ fortunosamente, a vincere contro avversari pesanti: Irlanda, Scozia e Inghilterra. Noi siamo scivolati ancora più in basso, inanellando sconfitte pesanti una dietro l’altra. La partita di domani appare segnata, nell’esito e nel punteggio. Eppure il Galles di questi mesi non sembra ancora una formazione in piena salute. Ha vinto le prime due partite grazie ad altrettanti cartellini rossi. Contro l’Inghilterra ha sfruttato perfettamente la crisi di gioco degli uomini di Jones. Insomma ci piace illuderci che potrebbe venire fuori una sorpresa domani all’Olimpico, anche se il morale degli azzurri appare sotto i tacchi.

Triangolo allargato – inedito dal primo minuto ma visto nel secondo tempo del match contro l’Irlanda – formato da Trulla estremo con Ioane e Bellini all’ala. Terza presenza consecutiva dall’inizio per la coppia di centri Brex-Canna. Le chiavi della mediana saranno affidate a Garbisi e Varney con quest’ultimo che rientra titolare dopo l’infortunio last minute nel warm up contro l’Irlanda che gli ha impedito di scendere in campo.

Confermate le terze linee con Lamaro numero otto e Negri e Meyer a completare il reparto. In seconda Sisi sarà affiancato da Cannone – che ha esordito in Nazionale circa un anno fa proprio contro il Galles – al rientro in campo da titolare. In prima linea Zilocchi e Fischetti dal primo minuto affiancheranno capitan Bigi.

Torna in lista gara dopo circa un anno e mezzo dall’ultima presenza con l’Italrugby Oliviero Fabiani che siederà in panchina insieme a Lovotti, Riccioni, Lazzaroni, Mbandà, Violi – al rientro dopo la Autumn Nations Cup –, Mori e Padovani con quest’ultimo che ha l’opportunità di scendere in campo con la maglia dell’Italrugby a distanza da poco più di quattro mesi dalla sua ultima partita con la Nazionale.

Italia Galles

Avatar
Nato in una cittadina semisconosciuta tra Mosca e San Pietroburgo (non chiedetemi perché, è una storia lunga), di padre francese e madre italiana, mi occupo di sport fin da piccolo. Amo guardare le cose da un punto di vista diverso, a volte anche problematico, ma mai dogmatico. Ho collaborato con diversi quotidiani.

Commenta