Italia Irlanda a Chicago, cresce l’attesa per la prima volta al Soldier Field

Il XV di O'Shea si appresta a scendere in campo contro i fortissimi irlandesi in un impianto che ha fatto la storia del football americano.

Italia Irlanda a Chicago, cresce l’attesa per la prima volta al Soldier Field

Chicago – Giornata libera da impegni sul campo e palestra per la Nazionale Italiana Rugby che sfrutterà le prossime ore per ricaricare le energie fisiche e mentali in vista della seconda parte della settimana che prevede una nuova seduta di allenamento giovedì, il consueto Captain’s Run del venerdì e, infine, la sfida all’Irlanda nella giornata di sabato 3 novembre che chiuderà la trasferta in terra statunitense inaugurando i la finestra internazionale d’autunno.

Lo staff Azzurro sfrutterà le ore lontane dal campo per tastare più da vicino la realtà sportiva americana. Nella mattinata odierna è prevista una visita presso la struttura dei Chicago Blackhwaks, storico club di Hockey Americano. Squadra tra le sei fondatrici della NHL, la National Hockey League, il club dell’Illinois vanta una struttura all’avanguardia, la MB Arena, completata nel 2017: “Negli USA si ha un approccio proattivo verso lo sport – ha dichiarato Pete Atkinson, Responsabile della Performance FIR – volto al migliorarsi costantemente. C’è una cultura sportiva molto consolidata e Chicago ne è un grande esempio con le squadre di Football Americano, Calcio, Basket e Hockey che competono ad alti livelli. Il mondo dello sport è in continua evoluzione e confrontarsi con realtà diverse da quella in cui si lavora può essere un importante momento di crescita”.

Gli fa eco Giampiero “Ciccio” De Carli, allenatore degli Avanti dell’Italia: “Sono un amante dello sport americano. La cosa che mi sorprende maggiormente qui sono le strutture, aspetto che in Italia stiamo cercando di migliorare in vari ambiti sportivi. Qualsiasi sport qui ha un approccio importante a prescindere dal livello di cui si sta parlando. Già nelle scuole si intravede che viene dato un certo rilievo all’attività sportiva, attenzione che viene amplificata quando si parla di squadre come i Chicago Bulls di Basket, i Bears di Football o i Blackhawks di hockey. Sono felice di poter entrare in contatto, anche se per un breve periodo, con realtà del genere”.

Nel tardo pomeriggio tutta la Nazionale assisterà alla partita di NBA tra i padroni di casa dei Chicago Bulls e i Denver Nuggets che chiuderà la giornata dedicata allo sport americano: un momento di svago e relax prima di entrare nella fase finale dell’avvicinamento alla sfida all’Irlanda, seconda forza del ranking World Rugby, nello storico Soldier Field di Chicago.

Ieri George Biagi, seconda linea dell’Italia e delle Zebre Rugby, ha dichiarato: “A Verona ho trovato un gruppo molto motivato. Nell’ultima partita giocata contro il Giappone abbiamo mostrato grande qualità in campo, ma sappiamo che dobbiamo lavorare per continuare il percorso di crescita”.

“La partita di sabato prossimo contro l’Irlanda sarà molto dura dal punto di vista fisico e tecnico. La squadra scelta da Conor O’Shea può metterli in difficoltà. Abbiamo a disposizione un gruppo molto motivato formato da ragazzi giovani come ad esempio Johan Meyer, alla prima esperienza con la maglia dell’Italia, che vogliono dare il proprio contributo alla causa Azzurra. Nello scorso 6 Nazioni abbiamo avuto qualche problema contro l’Irlanda. Ora siamo una squadra diversa e maturati in vari aspetti”.

Il lavoro con le franchigie è alla base della crescita dell’Italia per la seconda linea di Italrugby e delle Zebre Rugby Club: “Basta vedere i risultati di Zebre e Benetton Treviso in questa prima parte di Guinness Pro 14 dove abbiamo raccolto anche meno, in termini di risultati, rispetto a quanto fatto vedere sul campo. Il lavoro di sinergia tra lo staff dell’Italia e delle franchigie è un percorso lungo che darà i suoi frutti nel tempo, ma già ora si intravede che la strada intrapresa è quella giusta: i risultati arriveranno”.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.