Italia Irlanda di Rugby, parla il tecnico della difesa Marius Goosen

Sarà sicuramente un bel banco di prova la gara contro un'Irlanda che attualmente rappresenta la prima forza dell'emisfero boreale.

Italia Irlanda di Rugby, parla il tecnico della difesa Marius Goosen

Chicago – Primo giorno di lavoro sul campo per la Nazionale Italiana Rugby a Chicago. Gli Azzurri, arrivati nel pomeriggio di ieri alle 16 all’”O’Hare International Airport”, iniziano ufficialmente la preparazione del primo test match – nella città americana – che li vedrà protagonisti contro l’Irlanda nell’iconico “Soldier Field”, stadio di casa dei Chicago Bears di Football Americano, partita che sarà trasmessa in diretta su DAZN sabato 3 novembre alle 15 locali (21 in Italia).

L’Italia nella mattinata odierna statunitense ha in programma una seduta di fitness in palestra presso il “Lakeshore Sport&Fitness Gym”. Alle 15 il primo allenamento sul campo al “Toyota Park” di Chicago. Marius Goosen, allenatore della difesa degli Azzurri, ha dichiarato: “Quello di Verona è stato un buon raduno. In pochi giorni abbiamo lavorato intensamente sia sul lato fisico che tecnico. Il lavoro che viene svolto in sinergia con le franchigie sta dando i suoi frutti: i giocatori sul campo hanno mostrato un maggiore feeling e tanta voglia di fare bene”.

L’Irlanda sarà un bel banco di prova per noi nella finestra di Novembre che si preannuncia molto interessante. Hanno grandi qualità, ma siamo fiduciosi che saremo competitivi. Abbiamo lavorato tanto in questi due anni per migliorare la consapevolezza nei nostri mezzi e nelle prossime settimane avremo una buona opportunità per capire quanto siamo cresciuti. Sarà emozionante sabato giocare in una delle più belle città del mondo e in uno stadio iconico come il “Soldier Field”” ha concluso Goosen.

Diciamolo sinceramente, più che un banco di prova sarà un massacro, ne più ne meno come il test match contro la Nuova Zelanda. La partita che toccherà vincere, dalle parole del massimo dirigente federale, il presidente FIR, sarà quella contro la Georgia, nostro diretto avversario nel ranking internazionale e nel 6 Nazioni.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.