Italia Nuova Zelanda a Roma: risultato scontato ma successo assicurato!

Nonostante il pronostico sia chiuso (impensabile una vittoria degli azzurri), sicuramente l'evento attirerà un gran numero di appassionati che accorreranno per vedere in azione i "tutti neri".

Italia Nuova Zelanda a Roma: risultato scontato ma successo assicurato!

I Campioni del Mondo della Nuova Zelanda tornano sul palcoscenico più prestigioso del rugby italiano, lo Stadio Olimpico di Roma, per affrontare l’Italia di Conor O’Shea sabato 24 novembre (ore 15, diretta DMAX canale 52) nel Cattolica Test Match che chiude il trittico autunnale di gare interne degli Azzurri.

Una sfida di altissimo livello per Parisse e compagni, all’ultima verifica prima del 6 Nazioni 2019, contro l’unica Nazionale capace di sollevare per tre volte (1987, 2011 e 2015) la Webb Ellis Cup, il trofeo riservato alla squadra vincitrice della Rugby World Cup, e leader indiscussa del ranking World Rugby.

Ma, per la FIR e per tutto lo sport italiano, anche un evento capace di trascendere gli ottanta minuti di gara, attirando nella cornice unica della Capitale e del Parco del Foro Italico appassionati di lungo corso e neofiti dell’ultima ora, da portare alla scoperta dei valori del Gioco così come, grazie alle numerose iniziative collaterali, dei Musei della Capitale e del Terzo Tempo Peroni Village.

Per togliere il velo al Cattolica Test Match Italia v All Blacks, a Roma la federazione ha scelto una location d’eccezione, il Chiostro del Bramante, uno degli innumerevoli gioielli architettonici della Capitale, uno spazio espositivo unico al mondo in cui il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente FIR Alfredo Gavazzi e l’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni Alberto Minali .

Nell’occasione, FIR e lo sponsor tecnico Macron hanno svelato anche la maglia da gioco alternate dell’Italrugby, disponibile sullo store online della FIR (shop.federugby.it), con il flanker Maxime Mbandà e il pilone Federico Zani modelli d’eccezione.

L’appuntamento, dal punto di vista tecnico, è quello con il pronostico più scontato. Da una parte una Nazionale, quella azzurra che, nonostante gli sforzi, sta ancora cercando il bandolo di un gioco in grado di risollevarla dalla misera classifica internazionale. Dall’altra la formazione più vincente di sempre in tutti gli sport, con una percentuale di incontri internazionali vinti che gettano anche qualche dubbio sull’effettiva globalizzazione del movimento rugbistico. Infatti il dubbio è: come mai in oltre 100 anni di storia la Nuova Zelanda non ha ancora perso la leadership o scontato un calo di rendimento, come sarebbe fisiologico e naturale attendersi? La distanza, anche con gli altri paesi rugbisticamente evoluti, appare incolmabile. Impensabile pensare di poter portare a casa la partita. Nonostante questo si prevede il tutto esaurito.

I biglietti per la gara dell’Olimpico, così come per tutti i Cattolica Test Match 2018, sono in vendita dall’estate a partire da 24€ tramite i consueti canali messi a disposizione da Gruppo TicketOne, il partner ufficiale FIR per la biglietteria:

– online su www.listicket.com
– nei punti vendita LIS di tutta Italia
– tramite Call Center 892.101

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.