Italrugby, Smith: “Sfruttiamo questi giorni per prepararci per la Francia”

Proseguono gli allenamenti della Nazionale Italiana Rugby presso il CPO Giulio Onesti di Roma.

Italrugby, Smith: “Sfruttiamo questi giorni per prepararci per la Francia”

Roma – Proseguono gli allenamenti della Nazionale Italiana Rugby presso il CPO Giulio Onesti di Roma. Gli Azzurri, dopo aver ricevuto la notizia dell’annullamento del match contro le Fiji, iniziano ufficialmente la preparazione verso il terzo match della Autumn Nations Cup in calendario contro la Francia sabato 28 novembre alle 21.10 allo Stade de France di Parigi, match che sarà trasmesso in diretta su Mediaset Canale 20.

“La partita cancellata con le Fiji per noi è un dispiacere. Vogliamo sempre scendere in campo e siamo qui per giocare. In tutti i momenti, anche negativi – spiega Franco Smith, capo allenatore della Nazionale – bisogna cercare di cogliere una opportunità: abbiamo adattato la nostra programmazione spostando immediatamente il focus sulla partita contro la Francia cercando di sfruttare al meglio, adesso, i giorni in più che abbiamo nella preparazione verso il prossimo match”.

“C’è stata una crescita costante in queste tre partite che abbiamo giocato, dai recuperi del Sei Nazioni 2020 ad oggi. C’è ancora lavoro da fare ma c’è una cosa, importante, che riscontro e che aiuta tutti a dare il meglio di se: entusiasmo.”

Il tecnico della Nazionale non nasconde che ci sia anche un problema psicologico dietro il crollo fisico nell’ultimo quarto di gara: “Dobbiamo essere convinti di vincere e non pensare a tutte le sconfitte passate – ha detto – se la testa è convinta di vincere anche il fisico si comporta di conseguenza.”

Riguardo ai giovani, il Smith ha speso parole incoraggianti: “Hanno fatto dei progressi e hanno grandi qualità. Soprattutto non hanno ancora appreso le brutte abitudini che ti limitano nella prestazione, perché quando ripeti sempre la stessa cosa e questa è una cosa sbagliata, poi alla fine è difficile cambiare…”

Un cenno anche agli old della formazione: “L’esperienza aiuta i giovani a maturare. Un giocatore come Leonardo Ghiraldini è un valore aggiunto per il nostro gruppo. La sua esperienza è importante per tutto il gruppo, sia per i giocatori giovani che per quelli con più caps. La sua etica del lavoro, il suo senso di appartenenza e le sue doti umane e tecniche sono preziose per questa squadra” ha concluso Smith.

Qui l’intervista integrale

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.