Judo – World Cup a Roma: bronzo per la Barbieri, l’Italia chiude al primo posto

Erica Barbieri ha conquistato la medaglia di bronzo dei 70 kg nel Palafijlkam di Ostia, in occasione della World Cup Rome, e l’Italia festeggia anche per il primo successo nel medagliere di una Coppa del Mondo. Dopo le medaglie d’oro di Moretti (48) e Quintavalle (57), l’argento di Moscatt (48) ed il bronzo di Forciniti (52), Erica Barbieri ha completato il successo azzurro in questa World Cup facendo suo il terzo posto con un waza ari di uchi mata, messo a segno a 30” dal termine del match con la neozelandese Moira De Villiers. «Sono contenta per questa medaglia – ha detto Erica – anche se devo ammettere che puntavo al metallo più pregiato, sarebbe stato il modo migliore per ringraziare questo pubblico straordinario. L’obiettivo più importante comunque rimane la qualificazione olimpica».
Quinto posto invece per Assunta Galeone nei 78 kg, costretta a fermarsi a metà della sfida per il bronzo con la polacca Daria Pogorzelec per uno stiramento al bicipite femorale. Italia davanti a tutti nel medagliere, seconda la Francia (1-2-3), terza Spagna (1-1-1). La World Cup Rome è stata l’occasione per una premiazione speciale, alla presenza della Dott.ssa Rossana Ciuffetti, Direttore della Preparazione Olimpica del Coni, il presidente Matteo Pellicone ha riconosciuto il 6° dan a cinque grandi campioni del judo azzurro: Giuseppina Macrì, Cinzia Cavazzuti, Ylenia Scapin, Michele Monti e Pino Maddaloni. Al Gruppo Sportivo Fiamme Oro invece, è stato consegnato l’Athlon d’oro per i risultati 2010. (com stampa)
Le classifiche
70: 1) Maria Bernabeu Avomo (ESP); 2) Katarzyna Klys (POL); 3) Erica Barbieri (ITA) e Laura Vargas-Koch (GER); 5) Moira De Villiers (NZL) e Barbara Bandel (GER)
78: 1) Marhinde Verkerk (NED); 2) Geraldine Mentouopou (FRA); 3) Daria Pogorzelec (POL) e Stephanie Possamai (FRA); 5) Assunta Galeone (ITA) e Raquel Prieto Madrigal (ESP)
+78: 1) Ketty Mathe (FRA); 2) Emilie Andeol (FRA); 3) Belkis Zehra Kaya (TUR) e Anne Sophie Mondiere (FRA); 5) Sarah Adlington (GBR) e Rania El Kilali (MAR)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.