Judo – Mondiali junior: Italia a secco, il Giappone ha già vinto

Italia ancora a secco a Città del Capo. Anche la seconda giornata nel Cape Town International Convention Centre è stata di segno negativo per gli azzurri impegnati nel Campionato del mondo juniores di judo, con Marta Iadeluca e Greta Poser eliminate al primo turno dei 52 kg, mentre Enrico Parlati (66) e Massimiliano Carollo (73) hanno superato due turni prima di uscire di scena. E se l’Italia attende una medaglia che ancora non arriva, il Giappone sembra fare gara a sé. Nelle otto categorie di peso fin qui disputate hanno gareggiato otto atleti nipponici che hanno disputato 37 combattimenti vincendone 36 (22 per ippon) aggiudicandosi sette medaglie d’oro. Nonostante il campionato sia a metà strada, il primo posto nel medagliere iridato è sostanzialmente già deciso e la lotta rimane aperta soltanto per la piazza d’onore. Sabato gareggiano le categorie 81 e 90 kg maschili, 63 e 70 kg femminili e Fabio Miranda (81) è l’unico azzurro impegnato. (com stampa)

Le classifiche
-52 kg
1. MIYAKAWA, Takumi JPN
2. STARKOVA, Oleksandra UKR
3. BIENZ, Cheyenne SUI
3. STOOP, Floor NED
-57 kg
1. YAMAMOTO, Anzu JPN
2. VERHAGEN, Sanne NED
3. KOCHER, Fabienne SUI
3. ZELTNER, Tina AUT
-66 kg
1. TATEYAMA, Sho JPN
2. AKHMAROV, Magomed RUS
3. LEE, Dongkyo KOR
3. SHAVDATUASHVILI, Lasha GEO
-73 kg
1. ONO, Shohei JPN
2. KALKAMANULY, Aziz KAZ
3. JUNG, Hae Joo KOR
3. ZOLOEV, Vladimir RUS

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.