Karate: 6° Open internazionale di Campania

Karate: 6° Open internazionale di Campania
Open di Campania, Karate, Kata, Kumite

La foto allegata ritrae la rappresentativa giovanile giapponese presente alla 5° edizione dell’Open di Campania del 2013

Monteruscello, frazione di Pozzuoli, ospiterà nell’imminente weekend con il suo bel Palasport A. Trincone Butangas, in via Miccoli, la 6° edizione dell’Open internazionale di Campania, manifestazione agonistica internazionale maschile e femminile di kumite e kata, organizzata dal Comitato regionale Campania settore karate della Fijlkam, presieduto da Nicola Mirabella, con il patrocinio della stessa Fijlkam, del Coni, delle amministrazioni regionali e locali e l’attiva collaborazione, in particolare, dell’ Associazione degli albergatori dei Campi Flegrei. Oltre mille gli atleti iscritti che gareggeranno in tutte le classi di età. In particolare ecco il programma. Venerdì 12, dalle 16.30 alle 19.30 controllo e peso per tutti gli atleti in gara. Sabato 13: Dalle 7.30 alle 8.30 Juniores Wkf M/F Kumite;dalle 9.00 alle 10.00 Under 21 Wkf M/F Kumite;dalle 10.30 alle 11.45 Cadets Wkf M/F Kumite;dalle 12.30 alle 13.30 Esordienti “A” M/F Kumite; dalle 14.00 alle 15.00 Esordienti “B” M/F Kumite;dalle 15.30 alle 16.30 Seniores Wkf M/F Kumite; dalle 17.00 alle 20.00 Tutti Gli Atleti Che Gareggiano La Domenica.
Domenica 14. Dalle 7.30 alle 8.30 Jun Wkf M/F & U21 Wkf M/F Kata; dalle 9.00 alle 10.00 Cadets Wkf M/F & Masters +35 Wkf M/F Kata; dalle 10.30 alle 11.30 Esordienti “A” M/F & Esordienti “B” M/F kata; dalle 12.00 alle 13.00 Seniores Wkf M/F & Masters +45,+50,+55 Wkf M/F Kata; dalle 13.30 alle 14.30 Wkf Kata Squadre M/F & Kata Squadre Giovanili M/F.
La manifestazione vuole al contempo rappresentare, come negli anni scorsi, un omaggio alla storica figura del karate campano rappresentata da Cesare Baldini, 7° dan, maestro benemerito, fondatore della palestra Musokan Portici che sotto la sua guida conquisto’, comprendendo sia gli individuali che a squadre, ben 14 titoli italiani, un argento europeo ed uno mondiale. Un tecnico di alta levatura e dalla spiccata personalità, allievo del mitico Beppe Panada, che nell’82 a Taipei entrò a far parte, primo italiano, del gruppo degli arbitri internazionali di kata e kumite in un momento in cui questi erano dodici in tutto, di cui otto giapponesi…La gara riveste una particolare importanza, in quanto fa parte – assieme ad altre – del circuito di qualificazione per l’ammissione alla nazionale giovanile e chiude alla grande, di fatto, il calendario agonistico del karate Fijlkam per l’anno 2014.
Leandro Spadari

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.