Karate, stage a Nettuno della Nazionale giovanile

Karate, stage a Nettuno della Nazionale giovanile

kata collettivo karateTorna a Nettuno per la terza volta nel giro di quattro mesi il karate giovanile della Fijlkam (federazione italiana judo lotta karate arti marziali) con i suoi migliori rappresentanti, maschili e femminili, in entrambe le specialità di gara, il kata (forma) ed il kumite (combattimento). Dal 19 (inizio ore 15:30) al 21 dicembre p.v. (termine ore 13:00) infatti l’Istituto per Ispettori della Polizia di Stato, gestito dal dirigente superiore dottor Giovanni Busacca, ospiterà lo svolgimento dei seminari tecnici federali che vedranno impegnati per la docenza i componenti della Commissione nazionale attività giovanile presieduta dal consigliere maestro Salvatore Nastro e formata dai maestri Daniele Simmi, Massimo Portoghese, Tiziana Costa, Lucio Maurino, con il supporto dei collaboratori tecnici federali maestri Maria Stella Bux e Giorgio Rainoldi. Più di 130 gli atleti partecipanti, delle classi esordienti B (14-15 anni di età), cadetti(16-17) e juniores (18-20), selezionati attraverso la partecipazione ai precedenti seminari ma, soprattutto, in forza dei risultati agonistici conseguiti da settembre ad oggi con i campionati italiani delle rispettive classi e le gare internazionali Venice Cup e 6° Open di Campania, svoltesi rispettivamente a Venezia ed a Monteruscello (NA). Il programma di lavoro di questo ciclo è finalizzato alla “verifica del livello tecnico-fisico” degli atleti e all’indicazione, sia ai tecnici sociali che agli stessi atleti, delle linee guida della Commissione ai fini di ottimizzare gli allenamenti nelle sedi di provenienza e migliorare le performances in gara degli atleti in previsione degli incombenti impegni internazionali. ” Con l’organizzazione di questi seminari – spiega Sergio Donati, vicepresidente nazionale del settore karate della Fijlkam – che vedono quali docenti tutti tecnici di altissimo profilo, cerchiamo di individuare le migliori potenzialità tra questi giovani e di sostenerli, in un percorso completo, con le più idonee ed aggiornate metodologie di preparazione tecnica e tattica.Il primo grande impegno che si presenta nel 2015 è il Campionato europeo giovanile, in programma a Zurigo dal 6 all’ 8 febbraio p.v.: all’edizione 2014, svoltasi nel febbraio u.s. a Lisbona,gli azzurrini hanno conquistato ben 6 ori, 2 argenti, 7 bronzi, un risultato brillantissimo che ha valso all’Italia il primo posto assoluto nel medagliere. A Zurigo saremo pertanto gli avversari…” da battere”, niente si potrà dare per scontato e la tensione sarà alle stelle. Ma siamo fiduciosi per l’ottimo lavoro portato avanti a livello federale e per la tempra di questi ragazzi che nei seminari si sottopongono ad allenamenti e carichi di lavoro che farebbero impensierire molti adulti…”
l.s.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.