La Regina degli Scacchi ha acceso i riflettori su questo splendido gioco. In rete sono cresciute le ricerche legate alla storia e alle lezioni. Il numero di praticanti nei prossimi mesi aumenterà in modo consistente e questo, detto per inciso, sarà un bene.

Chi ama gli scacchi, come il sottoscritto, sa bene che questo è molto più di un gioco. Anzi, per essere precisi, è il “Gioco” in quanto ci sono numerosi elementi che possono essere utilizzati anche nella vita di tutti i giorni. Soprattutto a lavoro, in un ambito in cui spesso la competizione è ai massimi livelli.

Gli scacchi sono molto più e meglio dell’Arte della guerra, di Sun Tzu, libro spesso citato (ma poi chi l’ha letto veramente?) come quinta essenza dei segreti per prevalere.

Per questo motivo, immodestamente e prosaicamente (e magari con un pizzico di ironia) Sport24h ospiterà questo breve ciclo di sintetiche lezioni su principi utili per giocare meglio a scacchi ed anche per risolvere le tante questioni del vivere quotidiano.

In sostanza, vi racconterò quello che gli scacchi hanno insegnato a me. Non mi è servito per vincere tornei e diventare Grande Maestro (magari ci fossi riuscito!), ma mi ha aiutato a capire come vanno le cose, anche se difficilmente poi sono riuscito a realizzare il “piano” prestabilito.

Visto da questo punto di vista, il gioco mi ha rivelato mondi che intuivo ma non avevo focalizzato appieno: tecniche, idee, pensieri. Quasi una filosofia zen o, socraticamente, maiuetica, che credo faccia parte del nostro bagaglio ancestrale ma che spesso dimentichiamo.

Gli scacchi ci aiutano a farla emergere dal nostro inconscio, come un racconto di Dick. Per entrambi (scacchi e racconti di Dick) posso dire che alla fine tutto quello che succede nella nostra vita è già previsto e scritto nel grande “gioco degli scacchi”.

Cominciamo!

Gli altri capitoli

Capitolo 1: introduzione
Capitolo 2: il tempo
Capitolo 3: il piano
Capitolo 4: la strategia
Capitolo 5: la tattica
Capitolo 6: difesa e controattacco
Capitolo 7: le fasi di una partita
Capitolo 8: capire la posizione
Capitolo 9: la tensione
Capitolo 10: conclusioni

Commenta