L’Italia vince la Coupe de la Jeunesse 2014


L’Italia vince la Coupe de la Jeunesse 2014

Coupe de la Jeunesse 2014, l'otto festeggia

L’otto festeggia la vittoria nella Coupe de la Jeunesse (foto Ustolin)

Alla Coupe de la Jeunesse 2014, svoltasi a Libourne (Francia), l’Italia conquista 14 medaglie (9 d’oro, 3 d’argento, 2 di bronzo) alle quali va aggiunto il 1° posto nelle classifiche maschili e femminile oltre alla vittoria nella classifica generale per nazione. “Voi avete dominato il mondiale Under 23, noi domineremo qui”, era stato il commento di benvenuto dei francesi al primo giorno a Libourne: ma gli azzurri stavano scaldando solo i motori. Tra le gare che più hanno entusiasmato da sottolineare i doppi ori del quattro con, di Lapo Corenich (Firenze), Giovanni Balboni (CUS Ferrara), Giacomo Braghiroli, Alberto Dini e il timoniere Federico D’Onza (SC Firenze); dell’otto maschile, formato da Andrea Erilmi, Davide Tognetti, Luca Corazza, Emanuele Biscaro (SC Monate), Michele Frasca  (Tirrenia Todaro), Mattia Magnaghi, Matteo Della Valle (SC Moltrasio), Mattia Pizzetti (SC Lario), Patrick Rocek-timoniere (SC Moltrasio), e del doppio femminile, Asja Maregotto e Federica Molinaro (SC Padova), e le vittorie del quattro senza maschile (Matteo Fontanella, Alessandro Mazzali-Marina Militare, Alessandro Visentini-SC Esperia, Pietro Cappelli-RCC Cerea); del due senza maschile (Luca Agrillo, Giuseppe Di Mare-CN Posillipo) e del quattro senza femminile formato da Arianna Leoni Di Pietro (RCC Tevere Remo), Lavinia Martini (CC Aniene), Sara Lisi, Aurora Temporin (Fiamme Gialle).
Oltre alle medaglie d’oro, il bottino italiano si è arricchito anche di medaglie d’argento vinte dall’otto femminile (Beatrice Fioretta-Cus Torino, Chiara Arcangiolini-SC Firenze, Alice Stella-SC Telimar, Ottavia Ravoni, Arianna Leoni Di Pietro-RCC Tevere Remo, Lavinia Martini-CC Aniene, Sara Lisi, Aurora Temporin-Fiamme Gialle, Federico D’Onza-timoniere-SC Firenze), dal due senza e dal quattro senza maschili che con le stesse formazioni si sono aggiudicate anche una medaglia d’oro. Ma la squadra azzurra ha dilagato e ha vinto anche le medaglie di bronzo nel quattro senza femminile e nel singolo maschile con Davide Iacuitti (CC Barion).

Le medaglie e i piazzamenti, spesso proprio ai piedi del podio, sono risultati fondamentali ai fini dell’economia della squadra e della vittoria della classifica finale. Tutti risultati splendidi e da ricordare, che fanno da viatico alla nazionale junior che oggi è partita per disputare il Campionato del Mondo Junior in programma ad Amburgo (Germania) nel prossimo week end.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.