London Test Event – Oggi alla pre-olimpica londinese gli azzurri sfidano Cavendish, Boonen, Farrar, O’Grady, Goss

Mattinata di training nella giornata di ieri  lungo le strade inglesi per i cinque Azzurri guidati dal CT Bettini che domani, domenica 14 agosto, si misureranno lungo il percorso del Test Event, gara internazionale riservata a Squadre Nazionali con partenza e arrivo da The Mall, nel cuore di Londra, che si sviluppa lungo 140 km di distanza, attraverso sei comuni limitrofi alla capitale britannica e due giri al Box Hill. E’ proprio lungo il circuito “Box Hill” che gli azzurri hanno effettuato oggi il loro allenamento con una temperatura ideale variabile tra i 19° ed i 22°.
Il sopralluogo realizzato oggi lungo il Box Hill, che misura circa 15 km e sarà ripetuto una volta in modo completo e la seconda con una deviazione che riporta la corsa verso Londra, ha evidenziato come questo circuito sia veloce con punti dove la strada diventa molto stretta e presenta tornanti, con un lunghissimo falsopiano e continui sali e scendi oltre ad una salita di circa 2.8 km con pendenza al 5-6%. Se si pensa alla corsa Olimpica del 2012, dove il circuito  sarà ripetuto 9 volte anziché 2 ed i chilometri totali da percorrere non saranno 140 come nel Test Event, ma circa 250 km, si confermano le impressioni del CT: “In ottica olimpica, anche se la prima parte e l’ultima del percorso sono abbastanza agevoli, è nel circuito Box Hill che chi avrà difficoltà farà fatica a giocarsi la medaglia nel finale. E’ un percorso che dovrà essere interpretato “- dice Paolo Bettini – “Domani sarà necessario correre in prospettiva olimpica ed in squadra dovrà esserci sintonia per non subire la corsa ed essere sempre presenti nelle azioni. E’ una nazionale ridotta rispetto ad un mondiale eppure gli uomini convocati sanno all’occorrenza, vista la loro condizione, fare risultato”.
Tre le ruote veloci: Sacha Modolo che non soffre percorsi impegnativi; Oscar Gatto che ha lo spunto veloce ed è determinato su percorsi duri; Diego Ulissi, il più giovane dei cinque, brillante scattista, oltre che essere presente nelle fughe, è capace di fare la differenza negli arrivi veloci; un uomo con le qualità di Eros Capecchi che, se necessario può sacrificarsi e può anche essere una spalla basilare per i compagni nel tratto finale. Ed un uomo di grande esperienza come Luca Paolini, con cui gli altri azzurri potranno confrontarsi, abituato alle dinamiche di una corsa olimpica, vista la sua esperienza ad Atene, per lui domani un ruolo chiave: sarà il regista della Nazionale.
Al fianco del CT Bettini e degli Azzurri, il Presidente Onorario della Federazione Ciclistica Italiana, Alfredo Martini.
La corsa prenderà il via alle ore 9.00 (ora locale) per concludersi verso le 12.15 circa (ora locale).
Sulla distanza di 140 km così distribuiti: da The Mall, al centro di Londra, fino al circuito Box Hill totale km 70. Da Box Hill (ripetuto 2 volte) all’arrivo a The Mall, totale km 40. (com stampa)

GLI AZZURRI IN GARA
1. Luca Paolini – Team Katusha
2. Eros Capecchi – Liquigas Cannondale
3. Oscar Gatto – Farnese Vini-Neri Sottoli
4. Sacha Modolo – Colnago Csf Inox
5. Diego Ulissi – Lampre -ISD

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.