Los Angeles: i Thunders battuti 4-1 dai Matadors, vince solo Clemente Russo

Los Angeles: i Thunders battuti 4-1 dai Matadors, vince solo Clemente Russo

Imoesiri e Russo a LosAngeles

Prima sconfitta stagionale per i Dolce & Gabbana Milano Thunder, in trasferta negli Usa per la settima giornata delle World Series of Boxing, battuti con il punteggio di 4 a 1 dai Los Angeles Matadors. Si interrompe così la striscia di sei vittorie consecutive, che aveva permesso alla squadra milanese di tenere la vetta del girone a punteggio pieno. La sconfitta non pregiudica il cammino dei Thunders, che rimangono in testa a 18 punti, ora incalzati da Astana che si porta a due lunghezze.
La serata inizia con il match dei 54 kg tra Veaceslav Gojan, protagonista di un buon match in casa contro gli americani, quando aveva vinto il confronto con Sandoval, e Raushee Warren, la vera superstar del team USA, tre volte campione nazionale, medaglia d’oro ai mondiali di Chicago, bronzo in quelli disputati nel 2011 a Baku e nel 2005 in Cina. La maggior esperienza di Warren fa la differenza e l’americano, imbattuto in WSB, riesce a vincere il match piuttosto nettamente, pur di fronte ad un Gojan combattivo.
PUNTEGGIO FINALE: RAUSHEE WARREN –VEACESLAV GOJAN  3 – 0: 49-46; 50-45, 49-46

Molto più appassionante il secondo incontro tra i pesi leggeri, che ha visto protagonisti sul ring Juan Herrera Carrasco e l’americano Eric Fowler. Il giovanissimo argentino dei Thunders, il quale, pur perdendo il match di esordio contro i Mumbai Fighters in India, aveva mostrato un ottimo potenziale, disputa anche in questa occasione un match coraggioso, partendo fortissimo nella prima ripresa e difendendo il vantaggio fino alla terza. Fowler viene fuori negli ultimi due rounds, sfruttando anche la minor preparazione atletica di Carrasco sulla distanza delle 5 riprese, ma il punteggio finale (split decision) testimonia il sostanziale equilibrio dell’incontro.
PUNTEGGIO FINALE: FOWLER ERIC – JUAN CARRASCO HERRERA 2 – 1: 49-46; 48-47, 47-48

Nei 73 kg si celebra l’esordio del brasiliano Pedro Lima, contro Terrel Gausha (USA), 24 anni,  con un record in WSB di 4-2 nella prima stagione. Dopo una prima ripresa equilibrata, di studio, con pochi colpi messi  a segno, che due giudici aggiudicano a Lima, il match si infiamma, ma prevale decisamente l’americano, più preciso nel portare i colpi e più solido in fase difensiva.
Punteggio finale: Terrel Gausha – Pedro Lima 3 – 0: 48-47; 48-47, 49-46
L’incontro dei medio massimi tra Rafael Duarte Lima e l’ucraino Vyacheslav Shabranskyy, 24 anni, con un record di 5-2 in World Series of Boxing, sulla carta apertissimo, viene segnato dalla prima ripresa, nella quale il brasiliano subisce un conteggio, dopo il quale non riesce più a riprendersi. Il match non ha storia e si chiude con un punteggio netto a favore di Shabranskyy.
PUNTEGGIO FINALE: VYACHESLAV SHABRANSKYY – RAFAEL DUARTE LIMA 3 – 0: 50-44; 49-45, 50-44

La serata si chiude con il match di Clemente Russo, molto atteso negli Usa, il quale, contro David Imoesiri, è chiamato a portare a casa il punto della bandiera, importante per mantenere il primato nella classifica individuale nella categoria dei massimi. Imoesiri (USA), 23 anni, conferma il suo valore, dopo una prima stagione in WSB molto convincente, nella quale ha ottenuto un record di 6-2, piazzandosi al terzo posto nella classifica individuale, dietro Russo e Medhzidov, e dà filo da torcere al campione di Marcianise. Russo stringe i denti e disputa un match attento fino alla fine, riuscendo a conquistare la vittoria, seppur con verdetto non unanime.
PUNTEGGIO FINALE: DAVID IMOESIRI – CLEMENTE RUSSO 1 – 2: 48-47; 47-48, 47-48

Prossimo appuntamento ad Astana, il 3 Febbraio, contro gli Arlans. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.