Maratona di Gerusalemme 2019, terra meravigliosa

Un grande evento, un occasione per immergersi nella storia e nella bellezza di una città al centro del mondo, senza dimenticare sport e benessere.

Maratona di Gerusalemme 2019, terra meravigliosa

Il Vicino Oriente è una terra meravigliosa e Gerusalemme, come dice il Talmud, è la “bella” per eccellenza.

Gerusalemme regala non solo luoghi dello spirito ma sorprese e possibilità anche a coloro che amano e praticano lo sport. In un Paese dove l’inverno non esiste è possibile vivere l’esperienza di un avvenimento sportivo importantissimo, partecipando alla ormai famosa Jerusalem “Winner” Marathon , giunta alla sua nona edizione.

L’appuntamento è per Venerdì 15 marzo,  quando Gerusalemme  verrà animata da oltre 35.000 sportivi  che parteciperanno alla gara ma anche ed eventi di respiro internazionale come la mostra Expo Sport, una serata di gala e la tradizionale cena a base di pasta preparata da chef locali.

I partecipanti avranno la possibilità di disputare 6 manche su percorsi differenti: una maratona completa di 42.2 km, un percorso di 10 km, uno di 5 km, una gara di famiglia e una gara di comunità. Un’occasione unica per scoprire la destinazione sotto una nuova luce e unirsi alla più grande manifestazione sportiva sociale d’Israele.

La maratona si sa è una prova di resistenza fisica unica nel suo genere, in grado di unire sport a scenari cittadini di grande bellezza.

Gli amanti di questo genere di sport vivranno un’esperienza unica nel suo genere, che si snoda in un percorso ad anello che dal Parlamento Israeliano attraverso la Città Vecchia e lungo le mura, il Sultan’s Pool, Mt. Zion,  passa per la Colonia tedesca, il quartiere di Rehavia, Armon HaNatziv Broadwalk, Ammunition Hill, Sacher Park, il Monte Scopus e tanto altro.

Il percorso attraversa i quattro quartieri della città e le sue principali attrazioni storiche e lancerà a corridori dilettanti e professionisti un’occasione di sfida impegnativa ma allo stesso tempo adatta al grado di preparazione sportiva di ogni atleta.

Ma la Maratona di Gerusalemme può essere anche un grande occasione di conoscere meglio l’offerta turistica di quei posti.

La Galilea fiorita nell’inverno è un luogo ideale per andare a scoprire la storia, ma anche la città di Beith Shean, sito archeologico di straordinario interesse, oppure Magdala, località di recente scavo dove l’Università ebraica di Gerusalemme, insieme alla Israel Antiquity Authority, ha portato alla luce la “città delle donne”, il luogo di Maria Maddalena, ritrovando anche una pietra che raffigurerebbe l’immagine mai ritrovata fino a questo momento del I tempio.

Sempre in Galilea, gli amanti del benessere, potranno scoprire le eccezionali terme di Hamat Gader, antiche terme romane di acqua calda, frequentate da Erode il grande e dai Romani che, nel 70 d.C, distrussero il Tempio di Gerusalemme. Simbolo della lotta per la libertà, Masada è uno dei luoghi più affascinanti di tutta Israele, dalla cui cima si potranno ammirare i colori azzurri, circondati da rocce dorate del Mar Morto. Tra sport, storia e natura, potrà essere realizzata  una vacanza benessere unica al mondo, dove le acque del Mar Morto sapranno curare il corpo e la pelle come in nessun altro luogo.

Per l’iscrizione alla Maratona  ulteriori informazioni sui vari percorsi, opzioni di alloggio e gli eventi collaterali alla maratona: https://jerusalem-marathon.com/default.aspx

Stefania Bove

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.