Non è una bella notizia per la Nazionale di Basket che sta preparando il torneo preolimpico che la Nazionale giocherà in Serbia dal 19 giugno al 4 luglio.

La guardia della Virtus, dopo aver sollevato il titolo conquistato contro una irriconoscibile Armani, ha gelato la Nazionale ufficializzando la sua rinuncia a partecipare al torneo. Gelido il presidente Petrucci: “Ne prendo atto”.

Queste le sue parole: “Purtroppo questa estate non sarò in Nazionale. La stagione per me a livello fisico è stata molto impegnativa, sono arrivato alla Virtus a dicembre a campionato iniziato, senza il training camp che per noi giocatori è la fase fondamentale per preparare la stagione. Ho lavorato sodo per inserirmi in squadra e trovare il ritmo partita, anche accelerando i tempi. Questo mi ha portato a finire la stagione con diversi problemi, in particolare agli adduttori. Devo per forza fermarmi per un periodo e poi riprendere con un lavoro mirato durante l’estate che mi permetta di essere al 100% a settembre. Ho parlato con il Presidente Petrucci, lui sa che questo non è un addio all’Azzurro. Il mio attaccamento alla maglia della Nazionale è sempre stato forte e sosterrò in ogni modo i ragazzi durante il torneo Preolimpico”.

Ricordiamo che l’Italia in Serbia proverà a staccare il biglietto per Tokyo. Un’impresa che appare quanto mai difficile. Se la dovrà vedere contro i padroni di casa, che non sono mai stati una squadra materasso anche se non più lo squadrone di un tempo. Per la Nazionale di Basket l’eventuale qualificazione sanerebbe una “ferita” che dura ormai dal 2004, ovvero da quanto l’Italia riuscì addirittura a battere gli USA in semifinale e poi vincere la medaglia d’argento alle Olmpiadi di Atene.

Poi, da allora, il deserto. Rotto solo recentemente dalla qualificazione del team femminile del 3×3 per i Giochi in Sol Levante. Poca cosa rispetto ad una tradizione che negli anni di gestione Petrucci è praticamente scomparsa, portando la nostra pallacanestro ad una situazione comatosa.

Di seguito lo schema del preolimpico

preolimpico

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta