Mersin 2013: la Ginnastica azzurra punta in alto

Mersin 2013: la Ginnastica azzurra punta in alto
Julieta Cantalupi

Julieta Cantalupi

La Ginnastica italiana ha reso noto, nei giorni scorsi, i nominativi degli azzurri che difenderanno i nostri colori ai recenti Giochi del Mediterraneo che ufficialmente iniziano il 20 giugno per concludersi dieci giorni dopo a Mersin, in Turchia.
La Ginnastica Artistica è partita alla volta del paese asiatico lunedì scorso, guidata dai tecnici Vailati e Casella. Fanno parte della spedizione Andrea Cingolani (Virtus Pasqualetti Macerata), Ludovico Edalli (Pro Patria Bustese), Paolo Ottavi, Enrico Pozzo e Paolo Principi (Aeronautica Militare), accompagnati dai tecnici Marco Fortuna e Sergiy Kasperskyy.
Il Direttore Tecnico della Femminile Enrico Casella ha, invece, indicato i nomi di Giorgia Campana (Nuova Tor Sapienza Roma), Chiara Gandolfi (Olos Gym 2000), Giulia Leni (Mens Sana Siena), Elisabetta Preziosa e Vanessa Ferrari (entrambi caporali dell’Esercito Italiano), seguite a loro volta dagli allenatori Mauro Di Rienzo e Claudia Ferrè. Come giudici internazionali al seguito della missione azzurra sono stati scelti Fulvio Traverso e Antonio Zurlini per gli uomini, Carmen Maria Basla e Paola Dani per le donne. Il programma gare prevede, per gli uomini, lo svolgimento dei concorsi su tre giorni, dal 22 al 24 giugno, mentre per le donne gare solo il 23 e il 24 giugno.
Il 26 giugno, poi, è previsto l’arrivo in Turchia della seconda parte della rappresentativa federale, quella riferita alla Ginnastica Ritmica. La Direttrice Tecnica Nazionale dei piccoli attrezzi, la prof.ssa Marina Piazza, ha deciso in proposito di portare con sé la campionessa in carica di Pescara 2009 Julieta Cantaluppi (Aeronautica Militare), Federica Febbo (Armonia D’Abruzzo Chieti) e Giulia Di Luca (San Giorgio Desio), con le rispettive tecniche Kristina Ghiurova, Germana Germani ed Elena Aliprandi. Le gare della Ritmica si svolgeranno nei due giorni di chiusura, il 29 e il 30 giugno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.