Pubblicità: Kobe vs Lionel, duello in volo citando la Pixar

Pubblicità: Kobe vs Lionel, duello in volo citando la Pixar

 

Viral video by ebuzzing

 
La nuova pubblicità della Turkish Airlines ha ormai spopolato sul web e sta sbarcando in Tv. Protagonisti sono due icone dello sport mondiale, Lionel Messi e Kobe Bryant, che si sfidano a colpi di virtuosismi e palloncini gonfiati per attrarre le attenzioni di un bambino. Il quale alla fine sceglie il gelato…
Il video, che potete vedere all’interno e che si augura di rilanciare le sorti della compagnia di bandiera turca (attenzione, si tratta di pubblicità), è una citazione di un lungometraggio della pixar del 2005, One Man Band, che narra la storia di due musicanti di strada in lotta per carpire un soldo di elemosina ad una bambina. Quanti hanno avuto bambini piccoli in quel periodo sapranno che il cartoon fu trasmesso come prologo di Cars; tutti ci siamo appassionati per le sorti dei due sfortunati musici, di violino e percussioni, che alla fine dovranno lottare per riuscire a conquistare il loro agognato soldo di elemosina.
L’agenzia ideatrice del filmato di Kobe e Lionel non ha quindi spremuto troppo le meningi. Nonostante il soggetto non originale, però, il filmato è divertente, ben recitato dalle due star planetarie e ironico al punto giusto.
Offre anche un avvincente duello che stimola la fantasia e alcune riflessioni. La prima è che vengono messi a confronto due sport che appaiono indiscutibilmente come i più popolari del pianeta. Da una parte il calcio conta su uno zoccolo duro formato dall’Europa, SudAmerica e Africa, dall’altra il basket che spopola nel Nord America e in Asia.
Poi c’è il confronto tra i personaggi. Kobe è alto, forte e parla bene tre lingue oltre all’inglese, tra queste anche l’italiano come se fosse lingua madre. Lionel Messi, invece, non ha mai abbandonato il suo spagnolo-argentino e non si può certo dire, nonostante il talento, un atleta statutario. Il gioco delle contrapposizioni potrebbe continuare all’infinito (meglio le mani o i piedi?) e chi volesse potrebbe trovare tanti significati a questo duello in “volo”.
Nella sostanza, invece, crediamo che l’investimento per la Turkish airlines nasca da scopi meno affascinanti: calcio e basket rappresentano indubbiamente gli sport più praticati in Turchia. Il mercato interno, visti i tempi che corrono, conta più di quello internazionale. Resta però il fascino di un oggetto: la palla, sia essa da usare con i piedi o con le mani, definito il gioco più desiderato di ogni bambino. Non conosciamo il motivo, ma ne prendiamo atto: è così e forse è giunto il momento che qualcuno riesca a spiegarne il motivo, dal punto di vista psicologico e funzionale. Si capirebbe per quale motivo questi sport continuano a conservare un posto privilegiato nel cuore di ogni bambino.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.