Michele Di Rocco: “Rispetto Bruun, ma io guardo oltre…”

Michele Di Rocco: “Rispetto Bruun, ma io guardo oltre…”
Michele Di Rocco

Michele Di Rocco, Alessandro Cherchi e Kasper Bruun

Giornalisti dei principali quotidiani cartacei ed online, fotografi delle più importanti agenzie e perfino la rete televisiva danese TV2/Nord: i media sono accorsi numerosi alla conferenza stampa della manifestazione “Principe d’Europa” svoltasi al Dixieland Cafè e trasmessa in diretta dalla web radio Dixieland Radio. Un successo che serve non solo alla manifestazione organizzata dalla Principe Boxing Events e dalla Opi 2000, ma a tutto il movimento pugilistico italiano. “Più si parla di boxe e meglio è per tutti – ha detto Michele Di Rocco – perché il rilancio del nostro sport passa anche attraverso il lavoro di voi giornalisti. Nel recente passato la boxe professionistica non è stata adeguatamente seguita dai mezzi di comunicazione, forse per la mancanza di campioni in grado di vincere titoli importanti. Io sono campione d’Europa ed ambisco al mondiale. Altri pugili italiani si stanno facendo strada ed hanno un grande futuro. I campioni li abbiamo e sono disponibili a farsi intervistare da quotidiani, radio e reti televisive. Il mio promoter Alessandro Cherchi sta lavorando molto in questa direzione e lo ringrazio.”

Riguardo alla difesa del titolo europeo contro Kasper Bruun, sabato 28 febbraio al teatro Principe di Milano, Michele Di Rocco è stato chiaro: “Ho guardato i video degli ultimi combattimenti di Kasper, ho molto rispetto per lui, ed insieme al mio allenatore Franco Cherchi ho preparato una strategia per batterlo. Non ho dubbi sull’esito del match: sarò io il vincitore perché ho traguardi più ambiziosi del titolo europeo. Vorrei sfidare il campione del mondo dei superleggeri WBC Danny Garcia, ma quest’ultimo non difende il titolo da quasi un anno. Il mio procuratore Christian Cherchi saprà trovarmi un’opportunità iridata.”

Grande interesse hanno suscitato anche Renato De Donato e Alessandro Caccia, che si affronteranno nel sottoclou (ma in altre manifestazioni sarebbe il combattimento principale). Sono entrambi pugili in ascesa (De Donato ha già vinto il titolo italiano dei pesi superleggeri) e con un loro seguito di tifosi. Sia De Donato che Caccia hanno espresso rispetto reciproco e la loro determinazione a produrre un match spettacolare. “E’ da diverso tempo che seguo la carriera di Alessandro – ha spiegato Renato De Donato – e sono convinto che daremo vita ad un grande incontro.” L’allenatore di Caccia, l’ex campione del mondo dei pesi massimi leggeri WBC Massimiliano Duran ha invitato la stampa a non sottovalutare il suo assistito: “Nell’ultimo match Alessandro è finito knock out per un pugno della domenica. E’ capitato anche a me e so bene che bisogna dimenticarsene subito e pensare al prossimo combattimento. Alessandro se ne è già dimenticato, ha imparato come evitare che un episodio del genere si ripeta e sarà al massimo sabato al teatro Principe.”

Abbonati qui a Express VPN, ottieni il 30% di sconto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.