Mondiale basket 2023: dove vedere Russia Italia

Palla a due alle 17.00 italiane, diretta Sky Sport Arena. Amedeo Tessitori: “Un onore essere il Capitano”.

0

San Pietroburgo (Russia) – Comincia la strada verso il Mondiale basket 2023. Domani a San Pietroburgo, l’Italia sfida la Russia (ore 17.00 italiane, le 19.00 locali) nel primo incontro della prima “finestra” di qualificazione alla FIBA World Cup 2023, il Campionato del Mondo che si disputerà in Giappone, Indonesia e Filippine.

Proprio oggi FIBA ha annunciato la partnership con ELEVEN Italia per la copertura degli eventi internazionali della Federazione Internazionale fino al 2025. Nell’accordo anche le gare degli Azzurri alle qualificazioni mondiali. Le partite della prima “finestra” contro Russia e Paesi Bassi saranno trasmesse su Sky Sport Arena.

Il secondo impegno, l’ultimo del 2021, sarà contro i Paesi Bassi lunedì 29 novembre al Mediolanum Forum di Assago a Milano (ore 20.30, diretta Sky Sport Arena). Gli “Oranje” di coach Maurizio Buscaglia esordiranno domani contro l’Islanda ad Almere alle 19.30 locali.

Ieri, al termine dell’ultimo allenamento a Roma prima della partenza per la Russia, il CT h scelto i 12 che giocheranno allo Yubileyniy Sport Complex: out Michele Vitali, che però è con la squadra a San Pietroburgo. Bruno Mascolo, Gabriele Procida e Mattia Udom si aggregheranno di nuovo al gruppo a Milano sabato 27 novembre. Esordio assoluto in Nazionale Senior per Alessandro Lever, Medaglia di Bronzo all’Europeo Under 18 in Turchia nel 2016.

Il Capitano, per il match contro la Russia, sarà Amedeo Tessitori, ormai veterano dopo le partecipazioni al Mondiale 2019 e soprattutto ai Giochi Olimpici di Tokyo dopo la vittoria del torneo Pre Olimpico a Belgrado in finale contro la Serbia: “Per me è un onore vestire ancora una volta l’Azzurro – ha detto Tex – e lo è doppiamente perché in questa partita avrò i gradi di Capitano. Come di consueto abbiamo avuto pochi allenamenti a disposizione ma tutti i ragazzi si sono impegnati al massimo. Il nostro percorso verso le Olimpiadi giapponesi è iniziato proprio dalle qualificazioni mondiali nel 2018 e faremo di tutto per ripeterci e dunque tornare ai Giochi di Parigi 2024. Senza dimenticare l’EuroBasket 2022, il grande appuntamento della prossima estate”.

La squadra di coach Meo Sacchetti inizia dunque il suo percorso proprio come lo aveva iniziato nelle qualificazioni a EuroBasket 2022, ovvero contro la Russia. Nel febbraio 2020, ultima gara pre COVID, arrivò una bella e netta vittoria al Pala Barbuto di Napoli. Stavolta l’esordio è in trasferta e le insidie sono dunque maggiori. I padroni di casa hanno da poche settimane cambiato allenatore, sostituendo Bazarevich con il serbo Lukic, head coach proprio in Russia al Nizhny Novgorod. Le certezze sono il Capitano Semen Antonov e Vladimir Ivlev del CSKA, Ivan Strebkov del Nizhny e Evgeny Valiev del Kazan.

Italia

#4 Leonardo Candi (1997, 190, P/G, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#12 Diego Flaccadori (1996, 193, P, Dolomiti Energia Trentino)
#16 Amedeo Vittorio Tessitori (1994, 208, C, Segafredo Virtus Bologna)
#18 Matteo Spagnolo (2003, 194, P, Vanoli Cremona)
#19 Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
#22 Giordano Bortolani (2000, 193, G, Nutribullet Treviso)
#34 Mouhamet Rassoul Diouf (2001, 206, A, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#44 Davide Alviti (1996, 200, A, A|X Armani Exchange Milano)
#45 Nicola Akele (1995, 203, A, Nutribullet Treviso)
#52 Alessandro Lever (1998, 208, A/C, Allianz Pallacanestro Trieste)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)

Allenatore: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Paolo Galbiati

Russia

#8 Vladimir Ivlev (1990, 207, C, CSKA Mosca)
#10 Aleksandr Gankevich (1995, 201, A, Nizhny Novgorod)
#11 Semen Antonov (1989, 202, A, CSKA Mosca)
#13 Igor Volkhin (1997, 200, A, Zenit San Pietroburgo)
#19 Ivan Strebkov (1991, 193, G, Nizhny Novgorod)
#21 Stanislav Ilnitskiy (1994, 201, A, Lokomotiv Kuban)
#23 Georgy Zhbanov (1997, 197, A, UNICS Kazan)
#25 Anton Astapkovich (1994, 202, A, Nizhny Novgorod)
#28 Filipp Gafurov (2001, 207, A, CSKA Mosca-2)
#31 Evgeny Valiev (1990, 205, A, UNICS Kazan)
#35 Vladislav Emchenko (1999, 194, G, Lokomotiv Kuban)
#44 Artem Komolov (1993, 193, G, UNICS Kazan)
#52 Sergey Toropov (1989, 205, A, Nizhny Novgorod)
#77 Aleksandr Khomenko (1999, 192, P, CSKA Mosca)
#88 Vyacheslav Zaitcev (1989, 190, P, UNICS Kazan)

Allenatore: Zoran Lukic
Assistenti: Georgy Artemyev, Sergei Kozin, Aleksandr Polinkevich

I precedenti contro la Russia

27 partite giocate (17 vinte/10 perse)
7 partite giocate nelle fasi finali del Campionato Europeo (5 vinte/2 perse)
6 partite giocate nelle Qualificazioni al Campionato Europeo (5 vinte/1 persa)
1 partita giocata nelle fasi finali del Campionato del Mondo (1 persa)
14 partite giocate in campo neutro (8 vinte/6 perse)
La prima: Europeo, 28 giugno 1993 (Karlsruhe, Germania), Italia-Russia 69-95
L’ultima: Qualificazioni Europeo, 30 novembre 2020 (Tallinn, Estonia), Russia-Italia 66-70
La vittoria più larga: Europeo, 1° luglio 1999 (Parigi, Francia) Italia-Russia 102-79 (+23)
La sconfitta più pesante: Europeo, 17 settembre 2005 (Vrsac, Serbia) Italia-Russia 61-87 (-26) e Europeo, 28 giugno 1993 (Karlsruhe, Germania) Italia-Russia 69-95 (-26)

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta