Mondiale di Scacchi, Caruana supera l’esame di Inglese, patta anche la 4^

La quarta partita del Campionato del Mondo si conclude come le altre, in parità, alla 37^ mossa. Domani giorno di riposo, poi si torna a giocare giovedì con Caruana ai Bianchi. Sarà un'altra siciliana?

Mondiale di Scacchi, Caruana supera l’esame di Inglese, patta anche la 4^

Non sono arrivati neanche alla 40° mossa questa volta Magnus Carlsen e Fabiano Caruana per accordarsi con una patta. La quarta partita del Campionato del Mondo lascia un po’ di amaro in bocca. Alla 37^ mossa, dopo neanche tre ore di gioco, i due decidono di sospendere le ostilità e si regalano un pomeriggio libero per Londra, buono per uno spritz e per ricaricare le pile. Potremmo ironizzare su “un fine settimana lungo” considerato che domani ci sarà il secondo giorno di riposo. Al quale i due contendenti approdano in perfetta parità: 2 a 2. C’è la sensazione, però, che le aspettative dei tanti appassionati rischiano di restare deluse. Fino ad oggi lo scontro non ha offerto grande pathos né incertezza nella lotta. Caruana gioca sicuramene meglio con il nero, avendo potuto studiare con attenzione lo stile di gioco dell’avversario che peraltro conosce da tempo.

Carlsen anche si trova a maggior agio quando può giocare la Siciliana, non tanto perché sia un maestro di questo evergreen (o meglio, non solo perché..), ma soprattutto perché sembra mettere in maggiore difficoltà Caruana.

Oggi il campione del mondo ha aperto con c54 al quale Caruana ha risposto e5: una partita Inglese che non ha entusiasmato ma che ha dimostrato come il ragazzo di Miami si sia preparato anche su questo terreno. La patta è stata proposta da Carlsen e felicemente accettata dallo sfidante.

In qualsiasi caso i due giocatori fino ad oggi non hanno dato segni di cedimento né di particolare supremazia. Il pubblico presente, però, non può rassegnarsi ad un campionato del mondo frutto di una lunga sequela di scialbi pareggi e quindi siamo certi che giovedì, quando si riprenderà a giocare, ci saranno novità interessanti. Almeno lo speriamo. Soprattutto da parte di Caruana, che essendo lo sfidante deve dimostrare di osare e di poter gettare il cuore oltre l’ostacolo. La strenua difesa nella prima partita ha dimostrato di essere un combattente: adesso è arrivato il momento di mostrare coraggio e fantasia. Anche perché nel gioco veloce non ha molte chance.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.