Mondiale di Scacchi, Carlsen si accontenta di un pari e guarda al tie break

Il norvegese offre la patta a Caruana anche se in evidente vantaggio sia posizionale che di tempo. Mercoledì il giorno dello spareggio.

Mondiale di Scacchi, Carlsen si accontenta di un pari e guarda al tie break

Patta anche alla 12^ partita del campionato del mondo di scacchi tra Carlsen e Caruana, ma non è di quelle patte scialbe e senza senso. E’ arrivata dopo solo 31 mosse, con il Nero (Carlsen) abbondantemente in vantaggio, con una posizione promettente e con un consistente vantaggio di tempo.

“Non ero messo male – ha poi commentato il Campione del Mondo – ma neanche così bene. Insomma, avevo fatto tanto per avere una posizione tranquilla e sinceramente non vedevo grandi sviluppi… se non ritenessi il pareggio un ottimo risultato, non l’avrei offerto a Fabiana.” Insomma il norvegese mostra un lato del proprio carattere che può nascondere una grande debolezza. Appare evidente che il Campione del Mondo non aveva, oggi, voglia di portare all’estreme conseguenze la lotta ed ha preferito offrire una patta che però, alla fine, potrebbe anche rivolgersi contro. Sembra quasi che la stanchezza si sia impossessata dei due giocatori. Perché se è vero che Carlsen ha offerto una patta quando era in vantaggio, è anche vero che Caruana ha giocato particolarmente male questa ultima, come mai aveva fatto finora se si esclude la partita di esordio.

“Sono stato veramente sorpreso – ha replicato Caruana – quando Magnus mi ha offerto la patta. Non mi sembrava di essere in una posizione così buona, anche se qualche mossa prima era anche peggio…”

La partita di oggi ha ricalcato il copione solito di questo mondiale. Apertura di Re per lo sfidante, Siciliana per il campione del mondo e poi una serie di mosse senza semplificazioni che stavano portando lentamente il Bianco in un vicolo cieco. C’era poco spazio per manovrare e bisognava guardarsi dall’attacco sul lato di donna da parte del nero. Poi, improvvisamente, Carlsen offre la patta. Caruana non si fa pregare e adesso si passa al tie-break.

L’offerta di Carlsen ha lasciato tutti di stucco, ma ha avuto anche l’effetto di far tornare la voce a sua “maesta” Kasparov, combattente nato e per molti ancora il miglior scacchista vivente. Con un tweet lapidario, dopo un silenzio durato per tutta la serie, ha sentenziato: “Alla luce di questa sconvolgente offerta di Magnus in una posizione superiore e con più tempo, riconsiderò la mia valutazione di lui come il favorito nelle rapide. I tie-break richiedono nervi saldi e sembra che lui stia perdendo i suoi…”.

Mercoledì si vedrà chi dei due sarà il nuovo campione del mondo di scacchi. Alla luce del gioco espresso, però, non possiamo che essere delusi da questo mondiale nel quale la paura di perdere ha avuto il sopravvento sulla voglia di vincere e sperimentare. Un po’ i due K ci mancano!

Ricordiamo le regole del tie-break.

Regole per lo spareggio di gioco rapido:

1) partite rapid: sorteggio del colore (per decidere il giocatore con il Bianco nella prima delle partite) – 4 partite con tempo di riflessione base di 25 minuti e 10 secondi di incremento per ogni mossa.

2) in caso di parità dopo le 4 rapid: sorteggio del colore (per decidere il giocatore con il Bianco nella prima delle partite) – 2 partite con tempo di riflessione base di 5 minuti e incremento di 3 secondi a mossa

3) in caso di parità dopo le 6 precedenti partite: sorteggio del colore (per decidere il giocatore con il Bianco nella prima delle partite) e poi altre 2 partite con tempo di riflessione base di 5 minuti e incremento di 3 secondi a mossa

4) in caso di parità dopo le 8 precedenti partite, ultimo definitivo incontro detto ‘armageddon’ oppure ‘sudden death’: si sorteggia il giocatore che sceglie il colore, poi chi ha il Bianco dispone di 5 minuti mentre chi ha il Nero dispone di soli 4 minuti (in questo caso non c’è incremento per le prime 60 mosse, dalla 61a vengono dati 3 secondi a mossa) con il Nero che in caso di pareggio è considerato vincitore (il Nero quindi gioca con un minuto in meno ma ha due risultati utili).

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.