Mondiale Scacchi, patta la prima partita tra Carlsen e Caruana

Dopo sette ore di gioco e 115 mosse i due contendenti si accordano sulla patta nonostante Carlsen ha avuto, durante tutto l'incontro, maggiori chance di vittoria.

Mondiale Scacchi, patta la prima partita tra Carlsen e Caruana

Finisce patta il primo incontro del mondiale di scacchi in svolgimento a Londra, ma Carlsen ha rischiato seriamente di portare a casa la prima partita pur giocando con il nero. Sarebbe stato il primo campione del mondo da 37 anni a questa parte a riuscire nell’impresa, ovvero da quando Karpov batte Korchnoi a Merano. Il campione del mondo ha pagato in qualche modo l’emozione del primo giorno (anche se è al suo quarto mondiale) e non ha incalzato Caruana quando questi si è trovato in netta difficoltà, sorpreso forse troppo dalla difesa siciliana del norvegese.

“Per un lungo tratto della partita sono stato in una posizione perdente – ha poi commentato Caruana dopo sette ore e 115 mosse -, ma Magnus non ha affondato. Mi posso ritenere fortunato ad aver portato a casa una patta. E’ stato frustrante giocare con il bianco in difesa per tutta la durata della partita, nel primo match del campionato del mondo.”

Da parte sua il Campione del Mondo ha riconosciuto di aver mancato il colpo del ko “Non sono riuscito a chiudere la partita quando dovevo”.

Oggi si gioca la seconda partita. Da una parte il miracolato Caruana, scontata l’emozione potrebbe provare a rilanciare e mettere in difficoltà il norvegese che da parte sua deve mettere da parte il prima possibile l’epilogo di ieri. Perché alla prova dei fatti, per come si era messa la partita, anche se ha giocato meglio è quello che alla fine esce con il morale sicuramente più giù.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.