Mondiali Giovanili: Ludovico Fossali e Gianluca Zodda sul tetto del mondo

Altri due ori per l'arrampicata azzurra ai mondiali giovanili in svolgimento in Cina; entrambe le medaglie nella speed uomini.

Mondiali Giovanili: Ludovico Fossali e Gianluca Zodda sul tetto del mondo

Non si ferma la Nazionale giovanile di Arrampicata Sportiva ai Mondiali Giovanili in svolgimento a Guang Zhou in Cina. Nella seconda giornata dedicata alle finali Speed due nuove medaglie d’oro arricchiscono il bottino del gruppo guidato da Franco Gianelli, grazie a Ludovico Fossali (U20) e Gianluca Zodda (U18). I due azzurri hanno superato in finale rispettivamente il francese Pierre Rebreyend e il russo Sergey Rukin.

Ludovico Fossali, sicuramente uno dei giovani più promettenti della formidabile scuola italiana di speed, ha segnato in qualificazione un ottimo 6″77, secondo miglior tempo. Nella semifinale si è sbarazzato dell’ucraino Kostiantyn Pavlenko, giunto poi quarto, mentre il favorito Shirov veniva a sorpresa superato dal francese. Non c’era storia poi in finale, dove l’azzurro faceva valere la maggior attitudine a gareggiare a questi livelli e una determinazione che in pochi anni l’ha portato ai massimi livelli mondiali della specialità.

Impresa invece per quanto Gianluca Zodda, capace di restare concentrato per tutta la gara e gareggiare sempre sui suoi migliori tempi mai migliori in assoluto ma sufficienti, nei momenti decisivi, per superare il turno. Così nel corso della competizione si è sbarazzato via via dei migliori, fino al capolavoro in finale dove era contrapposto al favorito al russo Rukin, n. 10 del ranking mondiale e particolarmente ispirato nella gara di oggi. In finale Zodda è stato bravo a mettere presssione al russo (accreditato di tempi stratosferici), che ha sbagliato nel momento decisivo.

Da segnalare il dominio tutto sovietico nell’altra finale, U16, che visto laurearsi campione del mondo Almaz Nagaev.

Buone notizie arrivano anche in campo femminile. Nella fase di qualificazione della Boulder Giulia Medici chiude al 4° posto nella Youth A e Laura Rogora al 7° posto nella Youth B, entrambe strappano il pass per le semifinali in programma domani.

Nel Boulder sono arrivati anche i buoni i risultati delle specialiste della velocità Elisabetta Dalla Brida, 25° nella Youth A, e Giorgia Stazieri 35° nella Youth B, impegnate in questa specialità in ottica combinata.

Gli azzurri in gara
U16 – Laura Rogora – Climbing Side Roma – L, S, B
U16 – Giorgia Strazieri – Equilibrium Modena – S
U16 – Alessandro Castellani – King Rock Verona – B
U16 – Davide Marco Colombo – Climbers Triuggio MI – L, S, B
U18 Giorgia Tesio – Il Punto Cuneo – L, B
U18 Giulia Medici – Vertigine 1996 Reggio Emilia – B
U18 Elisabetta Dalla Brida – Gruppo Rocciatori Piaz Mezzolombardo TN – S
U18 Filip Schenk – AVS Brixen BZ” – L, B
U18 Matteo Manzoni – Koren Bergamo – B
U18 Gianluca Zodda – Equilibrium Modena – S
U18 Giorgio Bendazzoli – El Maneton Schio VI – L, B
U18 Pietro Biagini – Kadoinkatena Genova – L, B
U20 Stefano Carnati – Ragni di Lecco – L, B
U20 Ludovico Fossali – Carchidio Strocchi Faenza RA – L, S, B

SPECIALITA’
L = Lead
B = Boulder

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.