Mondiali Copenhagen 2011: successo della aussie Allen, la Ratto è 5^

Mondiali Copenhagen 2011: successo della aussie Allen, la Ratto è 5^

Rossella Ratto in azione a Copenhagen (foto Bettini)

L’azzurra Rossella Ratto (classe 1993, nata a Moncalieri) ha ottenuto il quinto posto nella cronometro delle donne juniores, 13,9 km, prova di apertura dei Campionati del Mondo di Copenaghen 2011. Con il tempo di 19’49″70, l’azzurra ha chiuso a 31″ dalla vincitrice, l’australiana Jessica Allen (19’18″63), che ha preceduto la britannica Elinor Barker (19’20″47) e la tedesca Mieke Kröger (19’21″43). Per Rossella Ratto un risultato da mettere in evidenza considerando che il tracciato danese non risponde a pieno alle sue caratteristiche. Il circuito non ha nulla a che vedere infatti con quello di Offida dove l’azzurrina ha vinto il titolo europeo.
Le altre azzurre: 15a Maria Giulia Confalonieri, in 20’20″48; 21a Beatrice Bartelloni, in 20’49″31.
“Sono soddisfatta ma solo in parte – spiega Rossella Ratto, campionessa europea ed italiana in carica della specialità – Sapevo che il percorso era da specialisti e sono partita forte per cercare di guadagnare il più possibile nel primo tratto. Purtroppo nel finale ho accusato un po’ di stanchezza. Dai segnali che ho avuto, posso dire che fisicamente sto bene e sono fiduciosa in vista dellla prova su strada. “.
Rammaricata l’azzurrina Maria Giulia Confalonieri, oro mondiale ed europeo, nel 2011, nella specialità su pista della corsa a punti: “Ho sbagliato la scelta della ruota anteriore – dice Maria Giulia Confalonieri, nativa di Giussano (MB)  – Ho montato un profilo troppo alto che mi ha penalizzato nei tratti di vento. Sono partita troppo forte e nel finale non riuscivo a spingere il rapporto come volevo”.
Capitano anche le giornate no. E’ successo oggi all’altra azzurrina Beatrice Bartelloni, triestina, che tra i titoli vanta quello europeo nell’inseguimento a squadre:”Una vera e propria giornata no – racconta Beatrice Bartelloni – nel riscaldamento sui rulli avevo buone sensazioni, poi in gara i polmoni hanno cominciato a bruciarmi, anche se di gambe stavo bene. Purtroppo non sono andata come volevo”.
Il CT Dino Salvoldi fa la sua analisi: “I tempi delle tre ragazze che sono salite sul podio non erano alla nostra portata. La media finale di 43,2 km/h è da cronomen pure. Rossella Ratto ha dato il massimo, su un percorso così pianeggiante non poteva fare di più.  Ora pensiamo alla prova su strada. Su un tracciato del genere, la categoria delle donne juniores, con solo quattro atlete per squadra, è forse l’unica in cui sarà possibile fare selezione”.
Le tre azzurre usciranno in bici anche nel pomeriggio, per un breve allenamento defaticante su strada. (com stampa)

L’ordine di arrivo della prova a cronometro donne juniores, 13,9 km:
1 Jessica Allen (Aus) 19’18″63, media 43.188
2 Elinor Barker (Gbr) 19’20″47
3 Mieke Kröger (Ger) 19’21″43
4 Thalia De Jong (Ned) 19’33″56
5 Rossella Ratto (Ita) 19’49″70
15 Maria Giulia Confalonieri (Ita) 20’20″48
21 Beatrice Bartelloni (Ita) 20’49″31

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.