Mondiali Coastal: sei vittorie per i club italiani nelle batterie a Bari


Bene i club italiani dopo la prima giornata del Mondiale di Coastal Rowing, in corso di svolgimento a Bari con la partecipazione di 545 atleti in arrivo da 19 nazioni. Successi per le Fiamme Gialle nel quattro di coppia, i doppi di Sportiva Murcarolo e Canottieri Elpis, i singolisti Giuseppe Alberti (Cus Pavia), Simone Martini (Canottieri Trieste) e Benedetta Bellio (Sportiva Murcarolo). 

I finanzieri Salvatore Di Somma, Domenico Montrone, Sergio Canciani  ed Andrea Tranquilli (tim. Vincenzo Di Palma) dimostrano di essere subito di essere pienamente a loro agio con le barche Coastal, anche in virtù dell’ultima settimana di allenamenti sul lago di Paola. Montrone, cresciuto nelle fila del CUS Bari, è anche padrone di casa. Nella loro batteria si qualificano anche il Saturnia (Simone Ferrarese, Giorgio Mangano, Lorenzo Tedesco, Mitja Zobec, tim. Stefano Gioia), con il secondo tempo, la Canottieri Ravenna (Fabrizio Borghesi, Donato Traversa, Paolo Platamone e Roberto Bertoni, tim. Vittorio Emiliani), quinta, Carate Urio e Canottieri Luino. Nella seconda batteria beffa per il CUS Pavia (Dario Del Vecchio, Luca Bonacina, Gianluca Como ed Andrea Fois, timoniere Igor Ravasi), primo a tagliare il traguardo ma relegato al settimo posto per i due minuti di penalità. Gioiscono, così, i tedeschi del Bayer Leverkusen ma anche altre tre barche italiane entrano nella finale di domani (11:20): la Canottieri Napoli, seconda con Calamaro, Stozzetti, Aiello, Rapicano ed il timoniere Annunziata, poi CUS Bari e Canottieri Santo Stefano al Mare. 

Due vittorie italiane nelle tre batterie del doppio maschile. La Canottieri Elpis (Davide Mumolo, Leonardo Boccuni) lancia la propria candidatura per la finale di domani (11:30) imponendosi sugli spagnoli di Malaga ed i russi della Dinamo Mosca. Stesso discorso per la Sportiva Murcarolo (Francesco Garibaldi, Marco Fabbi), primo con poco più di tre secondi sulla Canottieri Saturnia Trieste (Andrea Milos, Federico Duchich). Dietro Tolone, nella prima batteria, si affaccia anche la Canottieri Santo Stefano al Mare (Riccardo Burato, Federico Garibaldi) che si piazza seconda. Promossi anche Pro Monopoli, due equipaggi del CUS Bari e Posillipo. 

Giuseppe Alberti (CUS Pavia) e Simone Martini (Canottieri Trieste) firmano le batterie del singolo (finale domani alle 11:40). Sempre in testa, Alberti, bronzo a Istanbul 2010, mette in riga lo spagnolo Estiarte, Pietro Milos (Canottieri Trieste) arriva quinto e batte il campione mondiale irlandese Kehoane. Nella stessa eliminatoria avanti anche il palermitano Dario Cerasola (Roggero di Lauria). Martini rimonta lo svedese Berg e taglia il traguardo al comando festeggiando il passaggio del turno assieme a Michele De Petris (VVF Ravalico) e Marco Lissoni (Canottieri Luino). 

In campo femminile brilla la stella di Benedetta Bellio. L’atleta della Sportiva Murcarolo domina la propria batteria ed in vista della finale di domani, ore 13:20, sa bene di dover fare i conti con la francese Charlotte Culty (Avignone), prima nell’altra eliminatoria dove passa anche Claudia Giacomazzi (VVF Ravalico). Nel doppio si segnalano il terzo posto del Rowing Club San Michele (Chiara Maddalo, Silvia Simoni) ed il sesto della Canottieri Roggero di Lauria (Pecoraro, Agate) e del CUS Bari (Bergamasco, Venafra), nel quattro di coppia bene la LNI Sestri Levante (Chiodaroli, Maccà, Guerisoli, Bixio, tim. Rosso), seconda, ed avanzano i due equipaggi del Posillipo.

Stasera, dalle ore 19.00, si prosegue con la “Notte dei Canottieri”, iniziativa mirata a coniugare la passione per il canottaggio con l’arte urbana, la cultura e l’amore per l’ambiente.

Il programma di domani prevede le finali B a partire dalle 8, le finali A maschili dalle 11:20 e femminili dalle 13. Il percorso sarà più lungo rispetto alle batterie: sei chilometri, invece dei 4,8 coperti oggi. Cerimonia di chiusura e premiazione, dalle 20, presso il Cus Bari. (com stampa)
RISULTATI 21/10
START LIST FINALI
Speciale 2011 World Rowing Championships – BARI 2011

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.